Città dei Fiori

Un’altra estate sta finendo, nella Città dei Fiori - di Biagio Simonetta

mercredi 23 août 2006.
 

SAN GIOVANNI IN FIORE - Non c’è un punto di aggregazione sociale a San Giovanni in Fiore. C’è il Corso, sgradevole e inquinato. Non c’è voglia d’estate, di arte, cultura. C’è l’alcool, le risse, le motociclette assordanti. E scopri in un attimo che quei duecento metri di centro e di vita, dopo mezzanotte si trasformano in miseria pubblica da fare senso. Dai passeggini ai coltellacci : il passo è breve. Non c’è lo Stato a San Giovanni in Fiore. Il disordine pubblico è quotidianetà scadente e preoccupante. Il sindaco in carica, Antonio Nicoletti, del ritrovo del senso civico ne aveva fatto un cavallo di battaglia durante la sua campagna elettorale : ci dispiace, non ha mantenuto le promesse. Non c’è una pattuglia delle forze dell’ordine per le strade di questa città dopo mezzanotte. C’è una Stazione dei Carabinieri, una Tenenza della Guardia di Finanza, qualche Vigile Urbano. Sulla carta non sarebbe male se poi nei fatti non fossero sempre sotto organico. Non ti stupisci, allora, se da oltre due mesi qualche tossico dipendente svaligia tre case al giorno e non finisce in galera. E non ti stupisci nemmeno se ogni notte qualcuno fa a botte e qualche altro confonde via Roma per il Mugello : dormire è vietato. San Giovanni è l’anti Stato. Una cittadina anarchica come poche altre. Ogni prefetto di turno s’è sempre preso gioco dei politicanti locali (in senso stretto) che da anni chiedono un potenziamento delle forze dell’ordine. San Giovanni è una cittadina dimenticata, abbandonata a se stessa, piegata. Cosenza e Crotone sono lontane quanto basta per generare un gap sociale notevole rispetto ad altri centri di eguale dimensione. Non c’è la ’ndrangheta vera a San Giovanni in Fiore. Non c’è il pizzo. C’è la droga, anche fra i più giovani. C’è una microcriminalità allarmante della quale nessuno vuole prendere atto. C’è l’omertà. Ci sono i politici pesanti. Non c’è timore al passaggio di una pattuglia. E puoi farci poco. Un’altra estate sta finendo.

Biagio Simonetta

già su il Quotidiano della Calabria

(www.ilquotidianodellacalabria.it)


Répondre à cet article

Forum