Inviare un messaggio

In risposta a:
Eu-manità ... ed eu-angelo

STOP DISCRIMINATION. EU-ROPA: L’odio verso i gay è razzismo !!!

lunedì 10 luglio 2006 di Federico La Sala
[...] Ci sono eventi che vanno ricordati sempre. Perché sono orrendi e, se dovessero ripetersi, non vivremmo più. La persecuzione contro gli omosex in Germania conta 100.000 persone arrestate, centinaia di castrazioni per ordine del tribunale e 15.000 deportati nei lager. C’è chi parla di 600.000 vittime: perché molti gay vennero arrestati in quanto ebrei o dissidenti. Solo nel 2002 il parlamento tedesco ha chiesto ufficialmente scusa agli omosessuali. Tantissimi esponenti della Wehrmacht (...)

In risposta a:

> STOP DISCRIMINATION. EU-ROPA: L’odio verso i gay è razzismo !!!

domenica 3 dicembre 2006

Dopo gli insulti pronunciati dall’estrema destra alla manifestazione di ieri. Il ministero delle pari opportunità studia l’estensione della legge Mancino

Luxuria: "Basta slogan contro le trans, presto una legge per la tutela sessuale" *

ROMA - Luxuria è infuriata. Dopo gli insulti pronunciati contro gli omosessuali dai manifestanti dell’estrema destra che ieri hanno sfilato a Roma, il deputato di Rifondazione scende in campo: "Gli insulti verso le trans devono essere puniti. Il nuovo disegno di legge del ministero dei diritti e delle pari opportunità prevede l’estensione della legge Mancino anche per i reati contro l’orientamento sessuale e identità di genere".

Finora la cosiddetta Legge Mancino del 1993, puniva le discriminazioni e gli atti di odio o violenza giustificati da motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi. Il ministero delle pari opportunità vuole allargare la tutela anche alle personali scelte sessuali. "Faranno bene a pensarci due volte - dice Luxuria - coloro che nel futuro intenderanno usare lo strumento dell’insulto volgare e poco originale come slogan in qualsiasi manifestazioni".

La reazione era inevitabile. L’Arcigay era insorta già ieri. Il Prc gli aveva definiti "slogan agghiaccianti". Il coordinatore della segreteria Ds Migliavacca, "manifestazioni deteriori e retrive". Roba da educande il "Prodi infame per te ci sono le lame", rispetto al "Prodi boia, Luxuria è la tua troia" che ha fatto il paio con striscioni come "Camera con cesso", col volto di Prodi a fare da water e i nomi di Luxuria, Caruso, Grillini e Titti de Simone risucchiati dentro. Il tutto nell’area del corteo battuta dai ragazzi della Fiamma tricolore e di Azione giovani. E c’era pure lo striscione con sù scritto "Luxuria pisciati addosso"? O "No Prodi, no frodi, no froci", firmato dai forzisti di Bari.

"Questi slogan devono sparire", conclude Vladimir Luxuria. "La manifestazione di ieri rimarrà nella storia per essere l’ultima manifestazione in cui gli insulti verso una trans rimarranno impuniti".

* (la Repubblica, 3 dicembre 2006)


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: