Poster un message

En réponse à :
Religione e Politica di"Mammona", del Dollaro e del "caro-prezzo" ("Deus caritas est") !!!

SULL’INCONTRO DI RATZINGER - BENEDETTO XVI E BUSH. LA CRISI DEL CATTOLICESIMO ROMANO E DELLA DEMOCRAZIA AMERICANA NON SI RISOLVE... RILANCIANDO UNA POLITICA OCCIDENTALE DA SACRO ROMANO IMPERO

dimanche 10 juin 2007 par Emiliano Morrone
di Federico La Sala*
A mio parere, oggi, noi stiamo per cadere definitivamente nella palude più nera, che più nera non si può - a tutti i livelli. A prendere dal lato culturale la ‘cosa’, io direi che anche l’intera classe intellettuale (e non solo politica ed economica) ci è caduta e ci sta cadendo definitivamente (basta ri-vedere e ri-considerare l’atteggiamento nei confronti del “berlusconismo” - al di là di poche luminose eccezioni, e della grande determinazione di (...)

En réponse à :

> SULL’INCONTRO DI RATZINGER - BENEDETTO XVI E BUSH. LA CRISI DEL CATTOLICESIMO ROMANO E DELLA DEMOCRAZIA AMERICANA NON SI RISOLVE... RILANCIANDO UNA POLITICA OCCIDENTALE DA SACRO ROMANO IMPERO ... Bush è atterrato a Fiumicino.Domani gli incontri con Napolitano, Prodi, il Papa e Berlusconi

vendredi 8 juin 2007


-  L’aereo del presidente Usa è arrivato nella capitale alle 22.35
-  Domani gli incontri con Napolitano, Prodi, il Papa e Berlusconi

-  Bush è atterrato a Fiumicino
-  Al via la due giorni romana

ROMA - Alle 22.35 l’Air Force One con a bordo George W.Bush è atterrato sulla pista dell’aeroporto romano di Fiumicino. E’ cominciata così la due giorni romana del presidente Usa che si snoderà tra incontri e contestazioni. Ad attenderlo una città blindata e imponenti misure di sicurezza. Subito dopo l’atterraggio, un corteo composto da una quarantina di auto si è diretto a Villa Taverna, la residenza dell’ambasciatore Usa Ronald Spogli dove la coppia presidenziale trascorrerà la notte. Dall’alto il lungo serpentone di auto, tra le quali anche uno mezzo speciale contro eventuali attacchi chimico-batteriologici, era sorvegliato da elicotteri con a bordo reparti speciali.

Ad accogliere Bush e la moglie Laura a Fiumincino c’erano i due ambasciatori Usa a Roma e presso la Santa Sede, con le rispettive consorti, Ronald P. Spogli e Francis Rooney, l’ambasciatore d’Italia a Washington, Giovanni Castellaneta, e il capo del cerimoniale diplomatico della Repubblica, ambasciatore Leonardo Visconti di Modrone. Il capo della Casa Bianca è accompagnato nella visita romana dal vicesegretario di Stato John Negroponte.

Domattina Bush salirà al Quirinale, poi vedrà Benedetto XVI. A seguire il presidente Usa si sposterà all’ambasciata americana, per partecipare alla tavola rotonda sugli aiuti umanitari e gli sforzi del volontariato con i responsabili della Comunità di Sant’Egidio. Alle 14 andrà a Palazzo Chigi per incontrare Romano Prodi. Alle 17 il presidente sarà a Villa Taverna dove avrà un faccia a faccia di trenta minuti con l’ex premier Silvio Berlusconi. Dopo un’altra notte a Villa Taverna, la mattina di domenica 10 giugno i coniugi Bush lasceranno l’Italia per proseguire il tour europeo che li porterà in Albania e poi in Bulgaria, ultime due tappe.

La giornata di Bush era iniziata con un imprevisto. Impegnato nel vertice del G8 in Germania il presidente Usa non si è infatti presentato all’apertura dei lavori. Colpa di un’infezione gastrointestinale che lo ha costretto a rimanere nella sua camera alcune ore più del previsto.

Subito dopo è intervenuto un portavoce della Casa Bianca per spegnere sul nascere le fibrillazioni sulla possibilità che il presidente americano potesse annullare le visite in Polonia (poche ore nel pomeriggio) ed in Italia. "Il programma è invariato", ha annunciato il portavoce. Dopo il malore Bush si è presentato sul lungomare baltico insieme agli altri Grandi.

Dopo la conclusione del vertice il presidente è volato a Danzica, nel nord della Polonia, per una breve visita di tre ore, nel corso della quale ha incontrato il suo omologo Lech Kaczynski per discutere del progetto di scudo antimissili. "Arriveremo a un accordo onesto che porterà a un rafforzamento della sicurezza della Polonia", ha detto Bush al termine del colloquio. Mentre il presidente polacco ha detto di avere convenuto che "non c’è alcuno scopo aggressivo legato allo scudo spaziale" e che si tratta esclusivamente di un sistema di difesa. Poi il volo verso Roma dove Bush è atterrato poco dopo le 22.30.

* la Repubblica, 8 giugno 2007


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :