Poster un message

En réponse à :
Religione e Politica di"Mammona", del Dollaro e del "caro-prezzo" ("Deus caritas est") !!!

SULL’INCONTRO DI RATZINGER - BENEDETTO XVI E BUSH. LA CRISI DEL CATTOLICESIMO ROMANO E DELLA DEMOCRAZIA AMERICANA NON SI RISOLVE... RILANCIANDO UNA POLITICA OCCIDENTALE DA SACRO ROMANO IMPERO

dimanche 10 juin 2007 par Emiliano Morrone
di Federico La Sala*
A mio parere, oggi, noi stiamo per cadere definitivamente nella palude più nera, che più nera non si può - a tutti i livelli. A prendere dal lato culturale la ‘cosa’, io direi che anche l’intera classe intellettuale (e non solo politica ed economica) ci è caduta e ci sta cadendo definitivamente (basta ri-vedere e ri-considerare l’atteggiamento nei confronti del “berlusconismo” - al di là di poche luminose eccezioni, e della grande determinazione di (...)

En réponse à :

> SULL’INCONTRO DI RATZINGER - BENEDETTO XVI E BUSH. ----- ATTUALITA’ DI VOLTAIRE (di Danilo Zolo).

lundi 17 octobre 2011

DANILO ZOLO : ATTUALITA’ DI VOLTAIRE *

In un frammento che e’ stato recentemente ritrovato, "Droit. Droit de gens, droit naturel, droit public", Voltaire polemizza contro la superstizione, l’intolleranza, la credulita’, il fanatismo e contro la Chiesa cattolica, accusata di intolleranza e di bellicismo. Voltaire sostiene che lo stesso jus gentium, il diritto internazionale in nome del quale si finge di volere la pace, mostra soprattutto l’ipocrisia dei potenti, inclusi i pontefici romani. Spesso essi si sono resi responsabili di infamie giustificando con la loro autorita’ spirituale guerre di sterminio contro i non credenti... Per conquistare la pace, cio’ che contava era la forza delle armi e la violenza delle guerre.

Sta qui, a mio parere, la sorprendente attualita’ del frammento di Voltaire, in un mondo dove l’uso delle armi di distruzione di massa e il terrorismo praticato dalle grandi potenze nucleari non trovano il minimo limite nell’applicazione dei Trattati internazionali e del diritto internazionale generale. Mai come oggi il potere delle grandi potenze e’ stato legibus solutus. E mai come oggi i pontefici romani si sono di fatto schierati a favore del potere politico egemone, anche nelle sue forme "imperiali".

Bastera’ ricordare che il 16 aprile del 2008 l’attuale pontefice romano, Benedetto XVI, ha deciso di celebrare il suo ottantunesimo compleanno in compagnia del Presidente degli Stati Uniti d’America. Alla Casa Bianca, in una atmosfera affettuosa e familiare, il pontefice romano ha espresso la sua totale adesione al "modello americano" e alla politica dell’amministrazione del Presidente George Bush, responsabile dello sterminio di decine di migliaia di persone innocenti, in particolare, ma non solo, in Iraq e in Afghanistan. "La democrazia puo’ fiorire soltanto - ha proclamato il Pontefice rivolgendosi affettuosamente al Presidente Bush nel corso della cerimonia - quando i leader politici sono guidati dalla verita’ e usano la saggezza". Nulla potrebbe essere piu’ lontano dal pensiero di Voltaire. E le guerre oggi in corso in Afghanistan e in Libia, per volonta’ dell’attuale presidente degli Stati Uniti Barack Obama - di dichiarata fede religiosa - confermano ancora una volta la lungimiranza di Voltaire e l’ipocrisia delle autorita’ cattoliche.

* OGNI VITTIMA HA IL VOLTO DI ABELE

Supplemento domenicale de "La nonviolenza e’ in cammino"

Direttore responsabile : Peppe Sini. Redazione : strada S. Barbara 9/E, 01100

Viterbo, tel. 0761353532, e-mail : nbawac@tin.it

Numero 13 del 17 ottobre 2011


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :