Inviare un messaggio

In risposta a:
La costruzione del ’presepe’ cattolico-romano .... e la ’risata’ di Giuseppe!!!

MEMORIA DI FRANCESCO D’ASSISI. "VA’, RIPARA LA MIA CASA"!!! Benedetto XVI ha ricordato la conversione di Francesco: «l’ex play boy convertito dalla voce di Dio»... ma ha "dimenticato" la denuncia sul "ritardo dei lavori", fatta da Pirandello già a Benedetto XV. Che disastro!!!

LA "SACRA FAMIGLIA" DELLA GERARCHIA CATTOLICO-ROMANA E’ ZOPPA E CIECA: IL FIGLIO HA PRESO IL POSTO DEL PADRE DI GESU’ E DEL "PADRE NOSTRO". E’ ORA DI RESTITUIRE "L’ANELLO DEL PESCATORE" A GIUSEPPE, PER AMARE BENE MARIA - NON GIOCASTA!!!
giovedì 4 ottobre 2012 di Federico La Sala

In risposta a:

> MEMORIA DI FRANCESCO D’ASSISI. "VA’, RIPARA LA MIA CASA"!!! ---- Ratzinger a Loreto sulle orme di Roncalli

giovedì 4 ottobre 2012


Ratzinger a Loreto sulle orme di Roncalli

di Luigi Accattoli (Corriere della Sera, 4 ottobre 2012)

Oggi Benedetto XVI va a Loreto per ricordare la visita che a quel santuario fece Giovanni XXIII il 4 ottobre 1962, alla vigilia del Vaticano II, per «affidarne i lavori all’intercessione della Vergine». Con questo «pellegrinaggio» il Papa teologo dà l’avvio alle celebrazioni del cinquantenario del Concilio, che avrà l’appuntamento principale in San Pietro l’11 ottobre, nel giorno anniversario dell’apertura del Concilio.

Ero nella piazza di Loreto quando vi andò Papa Giovanni: avevo 18 anni ed ero lì perché abitavo a sette chilometri. Fu la mia prima «folla papale» e in due momenti ebbi paura di restarne schiacciato quando arrivò nella piazza la Mercedes 300 con il Papa a bordo. L’ho rivista quell’automobile che è tra i simboli degli anni ’60 nella mostra del cinquantenario della visita di Roncalli, inaugurata a Loreto, il 30 settembre.

Era la prima volta da oltre un secolo che un Papa viaggiava: il premier Amintore Fanfani accompagnò il Papa sul treno, il Presidente della Repubblica Antonio Segni lo accolse a Loreto, ad Assisi - seconda tappa della giornata - lo aspettava Aldo Moro segretario della Dc. Il Corriere della Sera aveva mandato una squadra di inviati con in testa Dino Buzzati che si ingegnò a spiegare perché il Papa avesse «dedicato la sua prima grande evasione alla Madonna di Loreto»: perché - opinò - quella è «la vera Madonna del popolo italiano», alla quale si indirizza «la fede ingenua e irresistibile della povera gente» e in essa quella del Papa.


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: