Poster un message

En réponse à :
Per l’inizio del dialogo, quello vero (B. Spinelli)

ITALIA E PAKISTAN : LA DIVINA COMMEDIA (Dante Alighieri) E IL POEMA CELESTE (Muhammad Iqbal). Ri-leggiamo insieme... le due opere e i due Autori ! Un’ipotesi di rilettura di DANTE .... e un appello per un convegno e per il Pakistan !!!

DANTE PER LA PACE, PER LA PACE TRA LE RELIGIONI E TUTTI I POPOLI.
vendredi 9 novembre 2007 par Federico La Sala
[...] W O ITALY ... Dopo di lui, in Vaticano, è tornata la confusione, la paura, e la volontà di potenza e di dominio. Un delirio grande, al di qua e al di là del Tevere, ma La Legge dei nostri ‘Padri’ e delle nostre ‘Madri’ Costituenti è sana e robusta ... Dante è riascoltato a Firenze, come in tutta Italia - e nel mondo. Anche nel Pakistan - memori del “Poema Celeste” (Muhammad Iqbal) - la Commedia non è stata dimenticata !!! [...]
PICCHIARE LE DONNE. DIO, UOMINI E DONNE : (...)

En réponse à :

> ITALIA E PAKISTAN : LA DIVINA COMMEDIA (Dante Alighieri) E IL POEMA CELESTE (Muhammad Iqbal). --- MUMBAI : GLI USA AVVERTIRONO L’INDIA. APERTURA PAKISTAN. Il Pakistan ha proposto all’India una inchiesta congiunta.

mardi 2 décembre 2008

Ansa » 2008-12-02 14:41

MUMBAI : GLI USA AVVERTIRONO L’INDIA. APERTURA PAKISTAN

NEW DELHI - I servizi segreti degli Stati Uniti avrebbero avvisato due volte l’India circa un possibile attacco terroristico a Mumbai che sarebbe arrivato dal mare, l’ultima volta circa un mese fa. Lo rivela l’agenzia di stampa indiana PTI, riportando notizie di stampa americana che citerebbero fonti dell’antiterrorismo americano. Un ufficiale americano avrebbe dichiarato, dietro anonimato, alla CNN che il governo a stelle e strisce avrebbe informato due volte quello indiano dell’attacco a Mumbai, indicando che un gruppo terrorista sarebbe potuto entrare nel paese via mare e lanciare un attacco a Mumbai, citando come obiettivi anche gli alberghi, tra i quali il Taj Mahal Palace.

Secondo la CNN, riportata dalla PTI, le forze di sicurezza indiane avrebbero confermato di aver ricevuto le informazioni e gli avvisi da parte americana e per questo avrebbero innalzato le misure di sicurezza a Mumbai, ma mantenute solo per pochi giorni. Il 18 novembre, inoltre, l’intelligence indiana ha intercettato una telefonata effettuata tramite dispositivo satellitare verso un numero in Pakistan che si sa essere usato dai leader del gruppo terrorista di stanza in Pakistan Lashkar-e-Taiba, ritenuto dietro gli attentati della settimana scorsa. Lo avrebbe rivelato alla ABC un ufficiale dei servizi indiani. Lo stesso ufficiale avrebbe detto alla televisione che nell’intercettazione si parlava di un possibile attacco arrivato dal mare.

PAKISTAN PER INCHIESTA CONGIUNTA CON INDIA Il Pakistan ha proposto all’India una inchiesta congiunta sui fatti di Mumbai e, più in generale, un meccanismo congiunto per l’anti terrorismo. Lo ha detto alla stampa a Islamabad il ministro degli esteri pachistano Shah Mahmood Qureshi, al termine di un incontro con 36 diplomatici stranieri ai quali ha spiegato la posizione del suo paese nei confronti del terrorismo e degli attentati a Mumbai. Qureshi ha detto che il mondo intero è sotto la minaccia del terrorismo del quale sia Pakistan che India sono vittime.

PAKISTAN RISPONDERA’ A RICHIESTA INDIA PER TERRORISTI Il Pakistan ha deciso di rispondere alla richiesta indiana di consegnare a New Delhi una ventina di sospetti terroristi. Lo ha detto oggi il ministro dell’informazione pachistano Sherry Rehman ai giornalisti. La richiesta era stata presentata ieri dal governo di New Delhi in una nota consegnata all’ambasciatore pachistano in India.


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :