Inviare un messaggio

In risposta a:
Per l’inizio del dialogo, quello vero (B. Spinelli)

ITALIA E PAKISTAN: LA DIVINA COMMEDIA (Dante Alighieri) E IL POEMA CELESTE (Muhammad Iqbal). Ri-leggiamo insieme... le due opere e i due Autori! Un’ipotesi di rilettura di DANTE .... e un appello per un convegno e per il Pakistan!!!

DANTE PER LA PACE, PER LA PACE TRA LE RELIGIONI E TUTTI I POPOLI.
venerdì 9 novembre 2007 di Federico La Sala
[...] W O ITALY ... Dopo di lui, in Vaticano, è tornata la confusione, la paura, e la volontà di potenza e di dominio. Un delirio grande, al di qua e al di là del Tevere, ma La Legge dei nostri ‘Padri’ e delle nostre ‘Madri’ Costituenti è sana e robusta ... Dante è riascoltato a Firenze, come in tutta Italia - e nel mondo. Anche nel Pakistan - memori del “Poema Celeste” (Muhammad Iqbal) - la Commedia non è stata dimenticata!!! [...]
PICCHIARE LE DONNE. DIO, UOMINI E DONNE: (...)

In risposta a:

> ITALIA E PAKISTAN: LA DIVINA COMMEDIA (Dante Alighieri) E IL POEMA CELESTE (Muhammad Iqbal). --- Un’indagine Onu sulla morte della Bhutto. Una Commissione delle Nazioni Unite cercherà, in collaborazione con il Pakistan, di individuare esecutori, mandanti e finanziatori (AsiaNews).

giovedì 12 febbraio 2009

AsiaNews.it» 11/07/2008 10:20

PAKISTAN

Un’indagine Onu sulla morte della Bhutto

Una Commissione delle Nazioni Unite cercherà, in collaborazione con il Pakistan, di individuare esecutori, mandanti e finanziatori. Critico il presidente Musharraf che la reputa non utile.

Islamabad (AsiaNews/Agenzie) - Le Nazioni Unite svolgeranno un’inchiesta sull’omicidio della ex premier pakistana Benazir Bhutto, accogliendo la richiesta di Islamabad. Il ministro pakistano degli Esteri, Shah Mahmood Qureshi, ha annunciato ieri a New York “un’intesa di massima”, dopo l’incontro con il segretario Onu Ban Ki-moon, spiegando che “l’obiettivo è identificare gli esecutori, gli organizzatori e i finanziatori dell’assassinio”.

Ha aggiunto che sono state delineate alcune modalità attuative, quali la natura della commissione d’inchiesta, l’accesso alle informazioni e come garantirne imparzialità e indipendenza.

La Bhutto, candidata alle elezioni generali pakistane del febbraio 2008, è stata uccisa lo scorso dicembre con un attentato esplosivo suicida durante una manifestazione a Rawalpindi. L’assassinio ha provocato proteste nell’intero Paese. Sono state arrestate 5 persone, ma nessuno è stato finora condannato. Il presidente Pervez Musharraf accusa terroristi islamici collegati con al-Qaeda e ritiene non utile un’indagine Onu. Ma il Partito popolare del popolo, di cui la Bhutto era leader e che ora fa parte della coalizione di governo che ha sconfitto gli alleati di Musharraf, ha insistito per l’indagine Onu osservando che non c’è stata neanche l’autopsia e che ancora non è certo nemmeno come esattamente sia morta (se per ferite al capo o altrimenti).


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: