Poster un message

En réponse à :
Per l’inizio del dialogo, quello vero (B. Spinelli)

ITALIA E PAKISTAN : LA DIVINA COMMEDIA (Dante Alighieri) E IL POEMA CELESTE (Muhammad Iqbal). Ri-leggiamo insieme... le due opere e i due Autori ! Un’ipotesi di rilettura di DANTE .... e un appello per un convegno e per il Pakistan !!!

DANTE PER LA PACE, PER LA PACE TRA LE RELIGIONI E TUTTI I POPOLI.
vendredi 9 novembre 2007 par Federico La Sala
[...] W O ITALY ... Dopo di lui, in Vaticano, è tornata la confusione, la paura, e la volontà di potenza e di dominio. Un delirio grande, al di qua e al di là del Tevere, ma La Legge dei nostri ‘Padri’ e delle nostre ‘Madri’ Costituenti è sana e robusta ... Dante è riascoltato a Firenze, come in tutta Italia - e nel mondo. Anche nel Pakistan - memori del “Poema Celeste” (Muhammad Iqbal) - la Commedia non è stata dimenticata !!! [...]
PICCHIARE LE DONNE. DIO, UOMINI E DONNE : (...)

En réponse à :

> DANTE PER LA PACE, PER LA PACE TRA LE RELIGIONI. ITALIA E PAKISTAN : LA DIVINA COMMEDIA (Dante Alighieri) E IL POEMA CELESTE (Mohammad Iqbal). PER UNA ’PARTITA’ DEL CUORE E DELLA RAGIONE tra Oriente e Occidente, Cristianesimo e Islamismo. ... PAKISTAN. MUSHARRAF RIELETTO.

samedi 6 octobre 2007

Pakistan, Musharraf rieletto *

ISLAMABAD - La televisione di Stato del Pakistan ha annunciato che il presidente Pervez Musharraf è stato riconfermato nelle elezioni indirette che si sono svolte oggi. L’annuncio ufficiale del vincitore resta tuttavia in sospeso, fino a quando la Corte suprema non avrà deliberato sulla legittimità della sua candidatura.

TENSIONI E SCONTRI NEL PAESE

Tra rafforzate misure di sicurezza, contestazioni e scontri, il voto indiretto per la scelta del presidente del Pakistan si è svolto oggi nel parlamento e nelle assemblee provinciali, con la certa vittoria dell’attuale capo dello Stato Pervez Musharraf. Ma il risultato non verrà annunciato fino a quando la Corte suprema non si sarà espressa sulla legittimità della sua candidatura. Ieri i dieci giudici della Corte hanno deciso di rinviare al 17 ottobre la delibera sulle obiezioni dell’opposizione che contesta la candidatura di Musharraf, perché ancora capo delle forze armate. Musharraf, 64 anni, da otto al potere con un colpo di Stato militare, ha i numeri per vincere ma non potrà dichiararsi il presidente legittimo del Pakistan come minimo per i prossimi undici giorni. Le elezioni si sono svolte in un clima di tensione. Scontri fra la polizia e i rappresentanti del movimento degli avvocati, che contestano la legittimità della consultazione, hanno fatto alcuni feriti a Peshawar.

Il presidente dell’ordine degli avvocati del Nord Ovest Latif Afridi è stato ricoverato in ospedale con le gambe rotte, dopo essere stato investito da una camionetta della polizia, riferiscono testimoni oculari. I deputati del Partito popolare pachistano (Ppp) di Benazir Bhutto hanno abbandonato le aule, malgrado ieri Musharraf abbia firmato un provvedimento di amnistia per i reati di corruzione che apre la strada a un accordo di spartizione del potere con l’ex primo ministro in esilio da otto anni. Due candidati contestano Musharraf, fra cui un giudice in pensione Wajihuddin Ahmad e un ex ministro del padre della Bhutto, Makhdoom Amin Faheem del Ppp. Il conto dei voti è in corso. Fonti pachistane riferiscono che nell’assemblea della provincia del Nord Ovest, il processo, a cui sono stati ammessi solo rappresentanti di Musharraf, è già finito : su 34 voti, 31 sono stati a favore di Musharraf e uno per Wajihuddin. Due sono stati invalidati. I risultati generali non ufficiali si avranno in giornata.

* ANSA » 2007-10-06 13:30


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :