Poster un message

En réponse à :
Per l’inizio del dialogo, quello vero (B. Spinelli)

ITALIA E PAKISTAN : LA DIVINA COMMEDIA (Dante Alighieri) E IL POEMA CELESTE (Muhammad Iqbal). Ri-leggiamo insieme... le due opere e i due Autori ! Un’ipotesi di rilettura di DANTE .... e un appello per un convegno e per il Pakistan !!!

DANTE PER LA PACE, PER LA PACE TRA LE RELIGIONI E TUTTI I POPOLI.
vendredi 9 novembre 2007 par Federico La Sala
[...] W O ITALY ... Dopo di lui, in Vaticano, è tornata la confusione, la paura, e la volontà di potenza e di dominio. Un delirio grande, al di qua e al di là del Tevere, ma La Legge dei nostri ‘Padri’ e delle nostre ‘Madri’ Costituenti è sana e robusta ... Dante è riascoltato a Firenze, come in tutta Italia - e nel mondo. Anche nel Pakistan - memori del “Poema Celeste” (Muhammad Iqbal) - la Commedia non è stata dimenticata !!! [...]
PICCHIARE LE DONNE. DIO, UOMINI E DONNE : (...)

En réponse à :

> ITALIA E PAKISTAN : LA DIVINA COMMEDIA (Dante Alighieri) E IL POEMA CELESTE (Muhammad Iqbal). Ri-leggiamo insieme... le due opere e i due Autori ! ---- Gesù profeta musulmano.... Detti islamici di Gesù (di Lorenzo Mondo).

dimanche 21 juin 2009

Gesù profeta musulmano

di LORENZO MONDO (La Stampa, 21/6/2009) *

Molti mostreranno sorpresa per il fatto che sia possibile montare una ricca antologia dedicata ai Detti islamici di Gesù, come quella pubblicata pregevolmente dalla Fondazione Valla-Mondadori (a cura di Sabino Chialà, traduzione di Ignazio De Francesco, entrambi monaci). Eppure, a partire dal Corano e fino ai giorni nostri, sono innumerevoli gli scritti che tramandano parole di « Gesù figlio di Maria », considerato uno dei grandi profeti dell’Islam. A lui solo, neanche a Maometto, è riconosciuta la nascita da una vergine, anche se viene negata la sua divinità e messa per lo più in dubbio la morte in croce.

In questi « detti » Cristo viene rappresentato via via come un sapiente, un santo e un mistico, protagonista di gesti e « parabole » avvincenti. Essi nascono con evidenza da una rilettura dei Vangeli e degli apocrifi e attestano gli stretti rapporti che ci furono in origine tra cristiani e adepti della nuova fede. Qualche studioso parla addirittura di un « vangelo musulmano », sottolineando il fatto, rimasto unico nella storia, di una religione mondiale che adotta la figura costitutiva di un’altra religione. Restano memorabili tra tutte le parole di Rumi, il grande mistico persiano : « Il corpo è simile a Maria :/ognuno ha un Gesù dentro di sé./ Se sentiremo in noi i dolori,/il nostro Gesù nascerà ».

Sarebbe stolto indulgere a improponibili sincretismi o reciproche attenuazioni dottrinali. Non si possono cancellare gli scontri sanguinosi ispirati per secoli, tra conquiste e riconquiste, dalle due religioni. E rimpiangere quello che non è stato, un diverso, meno conflittuale, rapporto tra i fedeli, spesso abusivi, di Cristo e di Maometto. Mentre assistiamo, in area islamica, al perdurare e al rincrudirsi del fondamentalismo politico-religioso contro l’Occidente giudeo-cristiano, questi « detti » offrono tuttavia una boccata di aria fresca.

D’accordo, sono le parole di spiriti eletti che difficilmente riescono a filtrare nei sentimenti collettivi, nel gioco degli interessi politici contrapposti. Ma inducono a sperare che in un futuro non troppo lontano venga riscoperta la vicinanza obnubilata tra le due fedi, dalla quale si incrementi un patto di tolleranza e di mutuo rispetto, un rifiuto della religione inquinata dalle potestà terrene. Sarà soltanto un sogno, ma proviamo a sognarlo.


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :