Poster un message

En réponse à :
Per l’inizio del dialogo, quello vero (B. Spinelli)

ITALIA E PAKISTAN : LA DIVINA COMMEDIA (Dante Alighieri) E IL POEMA CELESTE (Muhammad Iqbal). Ri-leggiamo insieme... le due opere e i due Autori ! Un’ipotesi di rilettura di DANTE .... e un appello per un convegno e per il Pakistan !!!

DANTE PER LA PACE, PER LA PACE TRA LE RELIGIONI E TUTTI I POPOLI.
vendredi 9 novembre 2007 par Federico La Sala
[...] W O ITALY ... Dopo di lui, in Vaticano, è tornata la confusione, la paura, e la volontà di potenza e di dominio. Un delirio grande, al di qua e al di là del Tevere, ma La Legge dei nostri ‘Padri’ e delle nostre ‘Madri’ Costituenti è sana e robusta ... Dante è riascoltato a Firenze, come in tutta Italia - e nel mondo. Anche nel Pakistan - memori del “Poema Celeste” (Muhammad Iqbal) - la Commedia non è stata dimenticata !!! [...]
PICCHIARE LE DONNE. DIO, UOMINI E DONNE : (...)

En réponse à :

> PAKISTAN --- Lahore, assalto a due moschee. Duemila persone riunite in preghiera in due moschee di Lahore, nell’Est del Pakistan, sono state prese in ostaggio dal Punjab del Tehrik-i-Taliban Pakistan (Ttp), movimento armato clandestino talebano in lotta con il governo centrale di Islamabad.

vendredi 28 mai 2010

PAKISTAN

-  Lahore, assalto a due moschee
-  Duemila in ostaggio, decine di morti

I commando hanno fatto irruzione durante la preghiera del venerdì sparando e gettando granate. Gruppo filotalebano rivendica : il loro obiettivo è la setta Ahmadi. Uccisi 5 dei 7 attentatori

ISLAMABAD - Duemila persone riunite in preghiera in due moschee di Lahore, nell’Est del Pakistan, sono state prese in ostaggio dal Punjab del Tehrik-i-Taliban Pakistan (Ttp), movimento armato clandestino talebano in lotta con il governo centrale di Islamabad. Gli uomini del commando hanno fatto irruzione sparando all’impazzata e lanciando bombe a mano e poi si sono asserragliati, cominciando a sparare dai tetti sulle forze di sicurezza che hanno circondati gli edifici. Gli attacchi simultanei avrebbero fatto decine di vittime, ma non è ancora stato fornito un bilancio ufficiale mentre l’operazione dell’esercito per liberare i templi è in corso e le tv riprendono immagini di corpi di morti e feriti trascinati all’esterno.

Secondo l’emittente Express News, il commando che ha attaccato la prima moschea era formato da quattro o cinque uomini "fortemente armati ed addestrati". I due luoghi di culto attaccati dai talebani sono a diversi chilometri di distanza l’uno dall’altro : nel quartiere di Garhi Shahu, dove i 2.000 fedeli sono stati rinchiusi nel tempio, e l’altro nella ricca zona di Model Town. Le autorità parlano di circa 9 morti ma hanno spiegato che l’eventualità che ce ne siano altri è probabile. Mohammed Hussain, funzionario di polizia, ha spiegato che "uno scontro a fuoco è ancora in atto’’ mentre i talebani sparano sulle forze di polizia dai tetti delle moschee. Secondo Dawn News Tv, oltre a due uomini della sicurezza, sono state uccise molte persone e molte altre sono state ferite. Morti anche cinque dei sette terroristi che hanno sferrato l’attacco. Un altro è stato arrestato nel corso dell’operazione.

Gli attacchi hanno preso di mira il gruppo Ahmadi, in passato già bersaglio delle organizzazione fondamentaliste sunnite. Gli Ahmadi, gruppo "eterodosso" dell’Islam, sono infatti rifiutati dalla comunità islamica che non riconosce al suo fondatore, Mirza Ghulam Ahmad, lo status di movimento religioso. E anzi, gli Ahmadi vengono denominati "murtadd" a causa dell’incompatibilità tra le dottrine da loro professate e il credo islamico : l’Ahmadiyya, la dottrina, incoraggia il dialogo interreligioso ed è impegnata nell’opera di correzione dei vari malintesi "occidentali" sull’Islam. La situazione in Pakistan è ormai di emergenza. In tre anni sono stati effettuati circa 400 attentati e altrettanti attacchi da parte dei miliziani talebani alleati di Al Qaeda. Il bilancio è di più di 3.300 morti in tutto il Paese negli ultimi tre anni.

* la Repubblica, 28 maggio 2010


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :