Poster un message

En réponse à :
Per l’inizio del dialogo, quello vero (B. Spinelli)

ITALIA E PAKISTAN : LA DIVINA COMMEDIA (Dante Alighieri) E IL POEMA CELESTE (Muhammad Iqbal). Ri-leggiamo insieme... le due opere e i due Autori ! Un’ipotesi di rilettura di DANTE .... e un appello per un convegno e per il Pakistan !!!

DANTE PER LA PACE, PER LA PACE TRA LE RELIGIONI E TUTTI I POPOLI.
vendredi 9 novembre 2007 par Federico La Sala
[...] W O ITALY ... Dopo di lui, in Vaticano, è tornata la confusione, la paura, e la volontà di potenza e di dominio. Un delirio grande, al di qua e al di là del Tevere, ma La Legge dei nostri ‘Padri’ e delle nostre ‘Madri’ Costituenti è sana e robusta ... Dante è riascoltato a Firenze, come in tutta Italia - e nel mondo. Anche nel Pakistan - memori del “Poema Celeste” (Muhammad Iqbal) - la Commedia non è stata dimenticata !!! [...]
PICCHIARE LE DONNE. DIO, UOMINI E DONNE : (...)

En réponse à :

> ITALIA E PAKISTAN : ----- Esecutivo di coalizione fra i due principali movimenti di opposizione (...) Il leader del Ppp ha infine annunciato che il nuovo parlamento chiederà all’Onu di aprire un’inchiesta sull’attentato in cui è stata assassinata sua moglie, Benazir Bhutto, lo scorso 27 dicembre.

jeudi 21 février 2008


-  Esecutivo di coalizione fra i due principali movimenti di opposizione
-  Sarà reintegrato alla guida della Corte suprema il giudice destituito da Musharraf

-  Pakistan, accordo di governo
-  fra Sharif e il partito di Bhutto

ISLAMABAD - Accordo raggiunto, in Pakistan, fra i due principali partiti di opposizione, per formare un governo di coalizione dopo la vittoria elettorale di lunedì scorso. L’annuncio è stato dato, al termine di un colloquio durato due ore, dal leader del Partito popolare del Pakistan, Asif Ali Zardari, vedovo di Benazir Bhutto, e dall’ex primo ministro Nawaz Sharif, della Lega musulmana del Pakistan.

Sharif, per anni rivale della Bhutto, ha spiegato che è stata concordata "un’agenda comune" : "Lavoreremo insieme per formare un governo centrale e nelle province. Zardari ha spiegato che i due partiti "hanno concordato in via di principio di stare assieme" anche se vi è ancora "molta strada da percorrere". Entrambi hanno detto di voler riportare, alla guida della Corte suprema, il giudice Iftikhar Chaudhry destituito dal presidente Pervez Musharraf, uscito sconfitto dal voto.

Al momento non vi sono indicazioni sul nome del futuro primo ministro, che tuttavia dovrebbe andare al Ppp, primo partito del nuovo parlamento. Il Ppp ha ottenuto 88 dei 272 seggi in palio , mentre 67 sono andati alla Lega musulmana. Mentre la Lega Musulmana-Quaid del presidente Musharraf ha conquistato solo 39 seggi in un voto considerato un referendum sugli otto anni di regime del generale.

Zardari ha escluso ogni accordo con il partito di Musharraf o con quelli che lo hanno sostenuto, ma ha lasciato la porta aperta a piccoli partiti regionali per formare un "governo di consenso nazionale". Fra questi potrebbe esserci il Partito nazionale Awami, una formazione laico-progressista della turbolenta provincia della frontiera del nord-ovest il cui leader, Asfand Ali Wali, è già stato ricevuto da Zardari.

Il leader del Ppp ha infine annunciato che il nuovo parlamento chiederà all’Onu di aprire un’inchiesta sull’attentato in cui è stata assassinata sua moglie, Benazir Bhutto, lo scorso 27 dicembre.

* la Repubblica, 21 febbraio 2008


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :