Poster un message

En réponse à :
Per il dialogo e la pace...

Quinta Giornata Ecumenica del Dialogo CristianoIslamico - Auguri ai Musulmani per l’inizio del Ramadân.

samedi 23 septembre 2006 par Federico La Sala
[...]Se le nostre religioni non sapranno "essere misericordia" per il creato, se non sapranno essere "costruttrici di pace", se non sapranno praticare la giustizia, esse nei fatti proclameranno il loro fallimento ed il tradimento del Dio che a parole proclamano di adorare.
Se i nostri rispettivi teologi o filosofi o studiosi delle nostre scritture o scienziati non ci avranno aiutato a crescere armoniosamente tutt’insieme e ad amare e rispettare il creato nel quale viviamo, in tutta la sua (...)

En réponse à :

> Quinta Giornata Ecumenica del Dialogo CristianoIslamico - Auguri ai Musulmani per l’inizio del Ramadân.

mercredi 20 septembre 2006

Benedetto XVI in occasione dell’udienza del mercoledì è tornato sulle polemiche per l’intervento a Ratisbona, e ha assicurato : "Io rispetto l’Islam e le altre grandi religioni"

Papa : "Sono stato frainteso. Il mio era un invito al dialogo"(www.repubblica.it, 20.09.2006)

CITTA’ DEL VATICANO - "Sono stato frainteso, Volevo spiegare che religione non è violenza, ma che religione e ragione vanno insieme". All’udienza di stamane in Piazza San Pietro Benedetto XVI è tornato sul discorso pronunciato a Ratisbona e che ha suscitato aspre polemiche nel mondo islamico, accompagnate da minacce rivolte anche all’Italia.

"Sono tornato nell’Università dove ho insegnato per molti anni come professore - ha ricordato il Papa - Come tema avevo scelto la questione del rapporto tra fede e ragione. Per introdurre l’uditorio nella attualità dell’argomento, ho citato una frase dell’imperatore bizantino Manuele II Paleologo, che si riferiva al dialogo cristiano islamico, al problema del rapporto tra religione e violenza. Questa citazione purtroppo ha potuto prestarsi ad essere fraintesa. Per il mio uditorio è stato chiaro che non volevo far mie quelle parole, e che il loro contenuto polemico non esprime le mie convinzioni personali. Volevo spiegare che religione non è violenza, ma che religione e ragione vanno insieme".

Piuttosto, il discorso tenuto a Ratisbona andava nella direzione opposta, ha ribadito il Pontefice : "Volevo invitare al dialogo tra le religioni nel mondo moderno. Ho anche invitato al rispetto profondo per le religioni e in particolare per i musulmani, con i quali adoriamo l’unico Dio e collaboriamo per difendere diritti, pace. Confido quindi che dopo le reazioni del primo momento, le mie parole possano costituire una spinta e un incoraggiamento a un dialogo positivo, anche autocritico, sia tra le religioni".

L’intervento del Papa è stato accolto con gli applausi dai tanti fedeli nella Piazza, accordi nonostante le minacce dei terroristi e le imponenti misure di sicurezza annunciate già in precedenza. Lo stesso Benedetto XVI non si è mostrato preoccupato più di tanto per l’ipotesi di attentati, ed è arrivato tra i fedeli sulla jeep bianca scoperta, scortato dai gendarmi pontifici come sempre avviene durante le udienze generali.


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :