Inviare un messaggio

In risposta a:
Eu-angélo: "Dio" è AMORE!!!

E’ iniziata la "commedia", quella "divina", in ’volgare’ ... ma la Chiesa ’cattolica’ non sa né di Dante, né di Manzoni: sa solo di latino e nemmeno bene -"Deus caritas est"?! IL ’CARDINALE’ EMMANUEL MILINGO PRENDE LE DISTANZE E CONSACRA VESCOVI QUATTRO PRETI SPOSATI !!!

"Amore è più forte di Morte / Passione più potente degli Inferi"(Cantico dei cantici: 8.6-7; trad. di G. Garbini, Paideia1992)
martedì 26 settembre 2006 di Federico La Sala

In risposta a:

> E’ iniziata la "commedia", quella "divina", in ’volgare’ ... ma la Chiesa ’cattolica’ non sa né di Dante, né di Manzoni: sa solo di latino e nemmeno bene -"Deus caritas est"?! IL ’CARDINALE’ EMMANUEL MILINGO PRENDE LE DISTANZE E CONSACRA VESCOVI QUATTRO PRETI SPOSATI !!!

domenica 3 dicembre 2006

La Congregazione per il clero lancia la sfida "Per i religiosi il celibato non è un dogma" *

CITTA’ DEL VATICANO - Il calo delle vocazioni potrebbe indurre il Vaticano a ridiscutere il tema del celibato sacerdotale che in realtà non è un dogma ma solo una norma disciplinare. E’ quanto ha detto il cardinale Claudio Hummes, arcivescovo di San Paolo, al quotidiano brasiliano Estrado do S. Paulo.

"Il celibato è una forma discilpinare". Il porporato è stato appena nominato da Benedetto XVI come nuovo Prefetto della Congregazione per il clero e si appresta in queste ore a raggiungere Roma dove si dovrà occupare dei problemi dei sacerdoti della Chiesa universale. "Partendo dalla considerazione che i celibi fanno parte della storia e della cultura cattolica - ha affermato il cardinale - la Chiesa può riflettere sopra questo tema, poichè il celibato non è un dogma ma una forma disciplinare".

"La Chiesa non è immobile". Inoltre alcuni apostoli, ha spiegato il porporato, erano sposati e la proibizione del matrimonio è venuta alcuni secoli dopo l’istituzione del sacerdozio. Hummes ha affermato che la Chiesa non è una istituzione immobile ma che sa cambiare quando questo è necessario. Considerato che quella intorno al celibato non è una decisione facile che può essere presa in modo repentino, "la Chiesa dovrà in primo luogo discuterne e ridiscuterne".

Pedofilia e sacerdozio. In quanto al problema dei sacerdoti pedofili il nuovo Prefetto per il clero ha fatto due osservazioni: "Anche se si trattasse di un solo caso sarebbe già una grave preoccupazioni soprattutto per le vittime" allo stesso tempo è "ingiusto e ipocrita generalizzare gi scandali di pedofilia poichè più del 99% dei sacerdoti ha nulla a che vedere con questi fatti".

"La pedofilia - ha aggiunto il cardinale - non è un problema che riguarda solo i sacerdoti, ma tutta la società dato che ci sono casi di abusi sessuali anche nelle famiglie". E’ però importante, ha aggiunto Hummes, che i vescovi investano sempre di più in una selezione rigorosa e in una formazione esigente dei candidati al sacerdozio per combattere la pedofilia.

* la Repubblica, 03-12-2006


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: