Inviare un messaggio

In risposta a:
Eu-angélo!!! Buona-notizia...

IL SEGRETO DEL "SORRISO" DELLA "GIOCONDA"?! E’ NATO UN NUOVO ESSERE UMANO ... e voi che guardate NON SAPETE PIU’ ’LEGGERE’ NE’ IL VOLTO DELLE PERSONE NE’ IL VOSTRO CUORE!!!

"Amore è più forte di Morte / Passione più potente degli Inferi" (Cantico dei cantici: 8, 6-7, trad. di G. Garbini, Paideia 1992)
mercoledì 27 settembre 2006 di Federico La Sala
[...] La radiografia tridimensionale dei ricercatori canadesi ci dà una nuova interpretazione della Gioconda [...] Un lungo lavoro di analisi sulle immagini ha permesso di scoprire una vera sorpresa, rivelata ieri da Bruno Nottin, specialista del Centro di ricerca dei musei francesi. Gli strumenti canadesi consentono di vedere un particolare inedito: Mona Lisa è rivestita da un fine velo di mussolina, che all’epoca era portato dalle donne incinte o da quelle che avevano partorito da poco. (...)

In risposta a:

> IL SEGRETO DEL "SORRISO" DELLA "GIOCONDA"?! ---- Tutte le strade portano a Leonardo. Quando Roma perde la sua centralità, chi resta nel cuore dell’Europa è l’intramontabile da Vinci. "Personaggio più influente della cultura europea" lo hanno eletto in 140mila in un sondaggio che celebra i 50 anni del Trattato di Roma (di Elena Dusi)..

martedì 13 maggio 2008


-  L’italiano è il "Personaggio più influente della cultura" Lo dicono 140mila cittadini del Vecchio Continente
-  Dal volo allo studio delle valvole, tutta la sua opera ancora oggi aiuta l’uomo In fondo alla classifica dei super 50 un altro toscano: Niccolò Machiavelli

-  Leonardo
-  Genio e mistero è lui il più amato dagli europei

-  di Elena Dusi (la Repubblica, 13.05.2008)

Tutte le strade portano a Leonardo. Quando Roma perde la sua centralità, chi resta nel cuore dell’Europa è l’intramontabile da Vinci. "Personaggio più influente della cultura europea" lo hanno eletto in 140mila in un sondaggio che celebra i 50 anni del Trattato di Roma. Nelle urne aperte otto mesi fa su iniziativa delle associazioni "Ufficio internazionale delle capitali culturali" e "Capitale della cultura catalana" hanno inserito i loro voti digitali i cittadini di tutta l’Unione. E per l’Italia del Rinascimento c’è stata la soddisfazione di aver superato la Gran Bretagna di William Shakespeare e l’Austria di Wolfgang Amadeus Mozart. Perché se il genio non si misura ed è impossibile fare classifiche fra personaggi di tanta levatura, nessuno come Leonardo è ancora vivo nelle cronache di oggi con i suoi misteri in cerca di rivelazioni.

Il sorriso della Gioconda è solo il primo di questi enigmi. La seconda palestra per giallisti riguarda le origini di Leonardo: sembra che sua madre fosse originaria del medio oriente o di quella Turchia che alle porte dell’Europa si sta affacciando con una qualche fatica. I disegni tecnici offrono pane per i denti degli ingegneri. E non manca chi alle macchine volanti del genio toscano affida la propria vita: alla fine di aprile un avventuroso svizzero si è lanciato da 650 metri con il paracadute a forma di piramide disegnato da Leonardo mezzo millennio fa. «Sono atterrato al centro della pista. Il paracadute si è comportato in maniera impeccabile» ha raccontato Olivier Vietti-Teppa, che ha unito design rinascimentale e materiali moderni per il suo tuffo dall’elicottero. Francis Wells fa invece il cardiochirurgo di mestiere. E a Leonardo ha affidato la vita dei suoi pazienti nell’ospedale di Cambridge. «I suoi disegni sul funzionamento delle valvole - ha detto in un’intervista alla Bbc - sono stati rivelatori. Mi hanno suggerito una tecnica migliore per correggere dei difetti del cuore».

Per rompere gli incantesimi di cui il beffardo fiorentino ha circondato le sue opere c’è chi pensa di usare la potenza di fuoco della tecnologia moderna. Ma i risultati fanno spesso scuotere la testa. Alcuni scienziati canadesi hanno analizzato con il laser e i raggi infrarossi la Gioconda per decifrarne il sorriso. «Sguardo e lineamenti - ha concluso Bruno Mottin del French Museums’Center for Research and Restoration - sono caratteristici di una donna che è incinta o ha appena partorito». L’ipotesi non ha convinto nessuno. I disegni delle macchine belliche di Leonardo, poi, conterrebbero dei difetti nascosti. Il genio che definì la guerra "una follia bestiale" non avrebbe mai permesso che le sue tecnologie fomentassero gli istinti di sangue. Così nel disegno del suo prototipo di carro armato le ruote sono montate in maniera tale da spingere il mezzo all’indietro, anziché in avanti. E in questo senso la vittoria di Leonardo è stata vista dagli ideatori del concorso come un buon auspicio per l’Europa. Anche perché dal fondo della classifica, al cinquantesimo e ultimo posto, a guardare il primato di Leonardo è finito un altro toscano del Rinascimento: Niccolò Machiavelli. Geniale anche lui, ma con un retrogusto mefistofelico che sarà forse frutto di pregiudizio, ma ai volonterosi e idealisti elettori del concorso europeo non poteva andare giù.


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: