Poster un message

En réponse à :
Al di là della “concezione edipica del tempo”(Vattimo).

LA FENOMENOLOGIA DELLO SPIRITO DEI "DUE SOLI". Con la morte di Giovanni Paolo II, il Libro è stato chiuso. Si ri-apre la DIVINA COMMEDIA, finalmente !!! DANTE "corre" fortissimo, supera i secoli, e oltrepassa HEGEL - Ratzinger e Habermas !!! MARX, come VIRGILIO, gli fa strada e lo segue. Contro il disfattismo, un’indicazione e un’ipotesi di ri-lettura. AUGURI ITALIA !!!

Solo con Giuseppe, Maria è Maria e Gesù è Gesù. Questa la fine della "tragedia", e l’inizio della " Divina Commedia" !!! LA "SACRA FAMIGLIA" DELLA GERARCHIA CATTOLICO-ROMANA E’ ZOPPA E CIECA : IL FIGLIO HA PRESO IL POSTO DEL PADRE "GIUSEPPE" E DELLO STESSO "PADRE NOSTRO" ... E CONTINUA A "GIRARE" IL SUO FILM PRE-ISTORICO PREFERITO, "IL PADRINO" !!!
dimanche 24 juin 2007 par Federico La Sala
[...] Per chi è diventato come Cristo, un nuovo re di giustizia e un nuovo sacerdote, non resta che denunciare tutta la falsità (non della donazione, ma) delle fondamenta stesse dell’intera costruzione teologico-politica della Chiesa di Costantino - e re-indicare la direzione eu-angélica a tutti gli esseri umani, a tutta l’umanità !!! Per sé e per tutti gli esseri umani, Dante ha ri-trovato la strada : ha saputo valicare Scilla e Cariddi, andare oltre le colonne d’Ercole ... e non restare (...)

En réponse à :

> LA FENOMENOLOGIA DELLO SPIRITO DEI "DUE SOLI". DANTE "corre" fortissimo, supera i secoli -- La domanda di Nicodemo, oggi (31 agosto 2019) : "Giuseppe d’Arimatea e Nicodemo" (di M. Liut).

samedi 31 août 2019

Giuseppe d’Arimatea e Nicodemo.

di Matteo Liut (Avvenire, sabato 31 agosto 2019)

È nei fatti che si dimostra di essere cristiani, di seguire il Risorto sulle strade del mondo. I due santi ricordati oggi, Giuseppe d’Arimatea e Nicodemo ce lo ricordano bene : sono ben lungi dall’essere "discepoli perfetti", eppure nel momento estremo, quando la vita raggiunge il suo apice nel sacrificio totale, essi non temono di mostrare la loro fede e si fanno "servitori" di Dio donando una degna sepoltura a suo Figlio.

Secondo i racconti evangelici Giuseppe era un membro del Sinedrio mentre Nicodemo viene descritto come uno dei "capi dei Giudei". Entrambi erano affascinati dal "Maestro", ma si nascondevano per timore, avvicinando Gesù di nascosto o di notte per la loro posizione "in vista". Una posizione che permise loro, però, di chiedere di poter seppellire Gesù e così di fare una piena professione di fede superando ogni paura. Alla fine entrambi avevano capito quello che nel suo dialogo con Gesù Nicodemo non comprendeva : la via per rinascere dall’alto.

-  Altri santi. Sant’Aristide Marciano, filosofo (II sec.) ; san Raimondo Nonnato, religioso (1200-1240).
-  Ambrosiano. Dt 10,12-11,1 ; Sal 98 (99) ; Rm 12,9-13 ; Gv 12,24-26.


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :