Inviare un messaggio

In risposta a:
Per una buona economia - domestica....

GOVERNO-PRODI : UNA FINANZIARIA PER L’ITALIA E PER L’EUROPA. Un "segnale" (piccolo, ma segnale): il premier e i ministri si sono ridotti del 30% le loro indennità.

domenica 1 ottobre 2006 di Federico La Sala
[...] Il premier ha parlato della "più grande redistribuzione di risorse mai fatta da un governo: i poveri - ha spiegato - diventeranno un po’ meno poveri. Il contrario di quello che stava accadendo. Aiuteremo chi ha meno". Padoa Schioppa l’ha spiegata, più tecnicamente, così: "Abbiamo puntato su tre obiettivi: portare i conti dello Stato fuori dalla zona di pericolo, ridistribuire risorse e aprire una prospettiva di sviluppo. Le mani nelle tasche degli italiani? Non è vero: c’è una (...)

In risposta a:

> GOVERNO-PRODI : UNA FINANZIARIA PER L’ITALIA E PER L’EUROPA. Un "segnale" (piccolo, ma segnale): il premier e i ministri si sono ridotti del 30% le loro indennità.

giovedì 23 novembre 2006

DL FISCALE E’ LEGGE: NOVITA’ DA SUCCESSIONI A BOLLO AUTO

ROMA - Dalle nuove norme per le concessioni autostradali all’aumento del bollo per i motorini che inquinano, dalla reintroduzione della tassa di successione per i patrimoni sopra a 1 milione alle norme chiudi-negozio per chi non stacca scontrini fiscali: sono queste alcune delle misure del decreto fiscale licenziato definitivamente dal Senato, che contribuisce alla manovra per 6,7 miliardi di euro.

L’ok di Palazzo Madama arriva sul testo così come era stato votato dalla Camera. A presentare emendamenti è stata solo l’opposizione e non è passata nessuna proposta di modifica. C’é però un impegno da parte del governo ad accogliere in Finanziaria gli argomenti di discussione del decreto fiscale accolti dal governo. Il decreto votato dal Senato è una legge ’corposa’ di soli 2 articoli ma complessivamente di 200 commi, ciascuno dei quali, più o meno, prevede una specifica disposizione. Ecco le principali misure contenute nel decreto fiscale che è stato approvato definitivamente:

SUCCESSIONI E DONAZIONI: Arriva la franchigia da un milione di euro per i coniugi e i figli e vale per ciascun erede diretto. Nel caso di beni immobiliari, a fare da riferimento è il valore catastale. Le aliquote da applicare sull’imposta sono: il 4%, per la parte eccedente la franchigia di 1 milione, per il coniuge e i parenti in linea diretta; 6% per parenti in linea collaterale fino al quarto grado e affini fino al terzo; 8% per tutti gli altri. E’ stato accolto un ordine del giorno che impegna il governo ad alleggerire (introducendo la franchigia) anche le successioni tra i fratelli, sui parenti handicappati (con aliquote ridotte) e sulle imprese agricole (con previsioni di agevolazioni).

AUTOSTRADE: Cambiano le norme per le concessionarie autostradali. Rispetto al testo iniziale è stata fatta una modifica che va incontro alle richieste di Bruxelles, ovvero l’abolizione del tetto del 5% posto per il voto dei costruttori che partecipano alle società concessionarie. Anche per questa norma, come per le successioni, si dovrebbero fare approfondimenti in sede di Finanziaria. Sulla riforma, inserita originariamente all’articolo 12 del decreto, si focalizza lo scontro sulla fusione tra Autostrade ed il gruppo spagnolo Abertis che ha portato anche all’avvio di una procedura di infrazione da parte di Bruxelles. Le nuove norme, difese dal ministro Antonio Di Pietro, non piacciano alle concessionarie autostradale (sono state duramente criticate dall’Aiscat) perché viste come una modifica unilaterale alle diverse convenzioni attualmente in vigore (che verrebbero sostituite da un nuovo quadro unico di regole). Dopo il primo no del governo alla fusione italo-spagnola, poi superato proprio dalle nuove regole previste nel decreto, per Autostrade ed Abertis il testo rappresenta ancora un ostacolo alla fusione.

IVA AUTO AZIENDALE: Viene modificato in senso restrittivo il regime di deducibilità dei costi relativi ai mezzi di trasporto utilizzati a fini aziendali.

BOLLO MOTO: Stangatina sulla tassa di circolazione per le due-ruote inquinanti, quelle Euro 0. Fino a 11 kw si pagheranno 26 euro e ci sarà un maggiore aggravio per ogni kw di potenza superiore di 1,70 euro.

SCONTRINI: Occorreranno tre infrazioni nell’arco di cinque anni per far scattare la chiusura degli esercizi commerciali che, però, potrà anche essere immediata.

ATLETI: Giro di vite da parte del fisco sui contratti di sponsorizzazione: dovranno essere inviati telematicamente alle Entrate. La norma vale per i calciatori ma non solo.

AUTO: Al via misure per bloccare l’elusione del pagamento Iva. Nelle transazioni intracomunitarie, prima di immatricolare un’auto occorrerà provare che l’Iva è stata pagata.

SICUREZZA STRADALE: Blocco della circolazione per due mesi nel caso di guida di un motorino senza protezione, o con il casco non allacciato, ma anche se si porta un passeggero che non lo indossa. Se questo accade per una seconda volta in 2 anni scatta un nuovo blocco, a 90 giorni.

DUTY-FREE: Uffici e negozi situati in stazioni e aeroporti da ora in poi pagheranno l’Ici.

ORATORI: Aumenta del 40% il moltiplicatore delle rendite catastali,ai fini Ici,per pinacoteche,convitti,scuole, ospedali.

INFRASTRUTTURE: Una parte delle risorse destinate alla costruzione del ponte sullo stretto, circa 50 milioni di euro, saranno destinate per il 70% alla realizzazione di strade in Sicilia, per il 30% alla Calabria.

TRASPORTO PUBBLICO LOCALE: Nasce un Fondo (100 milioni di euro per il prossimo triennio) con l’obiettivo di potenziare il settore, soprattutto sotto il profilo della sicurezza.

AUTOTRASPORTO: Passa da 50 a 170 milioni la dotazione finanziaria per pagare i premi Inail 2006.

AGRICOLTORI: Arriva una sorta di ’no tax area’ per gli agricoltori che hanno un volume d’affari inferiore ai 7.000 euro l’anno. Saranno esonerati dal "versamento dell’imposta e da tutti gli obblighi documentali e contabili compresa la dichiarazione annuale".

FALSI E SIGARETTE: Verranno direttamente distrutte le merci bloccate dalle Dogane perché contraffatte, prima ancora della decisione di un magistrato come invece è oggi. Verranno anche distrutte le sigarette oggetto di contrabbando.

CAMPIONE D’ITALIA: Viene reintrodotto il cambio agevolato franco-euro per il pagamento dell’Irpef.

PETRUZZELLI: Per il teatro di Bari un contributo speciale a valere sulle entrate del lotto.

RAI e PARLAMENTO: Nasce l’archivio video delle sedute del Parlamento. Una norma prevede una convenzione gratuita fra la Rai, la Camera e il Senato.

* ANSA, 23.11.2006


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: