Poster un message

En réponse à :
Ecu-menismo : la Terra - la Casa ("oikos") di tutto il genere umano. Al di lÓ dello spirito della "tragedia" ... e dei "sincretismi".

LO SPIRITO DI ASSISI, LA "LEZIONE" DEL "PRESEPE" - DELLA "FAMIGLIA" DI GESU’ E FRANCESCO (non di Benedetto XV o Benedetto XVI) - E LA PACE !!! Una nota (2003) di Federico La Sala

dimanche 17 juin 2007
[...] Ripensare tutto e ri-trovare "ci˛ che Ŕ comune" a tutti gli esseri umani e a tutte le culture e le religioni del Pianeta Ŕ un passo sempre pi¨ obbligatorio. Bisogna ripartire a contare e ragionare da "zero" - dall’essenziale, dalla relazione amorosa di uomini e donne in carne ed ossa, dalla nascita di ognuno e di ognuna di noi stessi e di noi stesse, e dalla relazione (al di lÓ di un biologismo e naturalismo accecato e accecante ) dei nostri stessi padri e delle nostre stesse (...)

En réponse à :

> Al di lÓ della "tragedia" ... e dei "sincretismi". LO SPIRITO DI ASSISI, LA "LEZIONE" DEL "PRESEPE" - DELLA "FAMIGLIA" DI GESU’ E FRANCESCO (non di Benedetto XV o Benedetto XVI) - E LA PACE !!! Una nota (2003) di Federico La Sala

dimanche 22 juillet 2007


-  Dal Cadore il pontefice rinnova l’appello per la convivenza e contro la corsa agli armamenti
-  "Se gli uomini vivessero in pace con Dio e tra di loro, la Terra somiglierebbe a un paradiso"

-  Lorenzago, il papa prega per la pace
-  "La guerra Ŕ l’inferno nel mondo"

LORENZAGO - "Una speciale preghiera per la pace nel mondo" Ŕ stata rivolta questa mattina dal papa Ratzinger nella piazza centrale di Lorenzago sul Cadore, gremita da migliaia di fedeli. "In questi giorni di riposo che, grazie a Dio, sto trascorrendo qui in Cadore, sento ancor pi¨ intensamente - ha confidato il pontefice - l’impatto doloroso delle notizie che mi pervengono circa gli scontri sanguinosi e gli episodi di violenza che si verificano in tante parti del mondo. Questo mi induce a riflettere ancora una volta sul dramma della libertÓ umana nel mondo".

"Da questo luogo di pace, in cui anche pi¨ vivamente si avvertono come inaccettabili gli orrori delle ’inutili stragi’, rinnovo l’appello - ha scandito il Pontefice - a perseguire con tenacia la via del diritto, a rifiutare con determinazione la corsa agli armamenti, a respingere pi¨ in generale la tentazione di affrontare nuove situazioni con vecchi sistemi".

Secondo Benedetto XVI per colpa della guerra, "in questo stupendo ’giardino’ che Ŕ il mondo, si aprono spazi di ’inferno’". "Se gli uomini vivessero in pace con Dio e tra di loro - ha detto - la Terra assomiglierebbe veramente a un ’paradiso’. Il peccato purtroppo ha rovinato questo progetto divino, generando divisioni e facendo entrare nel mondo la morte".

"Proprio queste terre in cui ci troviamo, che di per se stesse parlano di pace e di armonia, sono state - ha ricordato il pontefice - teatro della Prima guerra mondiale, come ancora rievocano tante testimonianze ed alcuni commoventi canti degli Alpini. Sono vicende da non dimenticare : bisogna fare tesoro delle esperienze negative che purtroppo i nostri padri hanno sofferto, per non ripeterle".

* la Repubblica, 22 luglio 2007


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :