Poster un message

En réponse à :
Deus "charitas" est (1 Gv., 4. 1-16) ... non "Deus caritas est" (Benedetto XVI, 2006) !!! In Vaticano non c’è solo la Sfinge, ma c’è la peste e c’è Edipo....

MESSAGGIO EU-ANGELICO E TRADIMENTO STRUTTURALE DELLA FIDUCIA. Benedetto XVI ai vescovi d’Irlanda, sulla pedofilia : gli abusi sessuali sui minori sono "crimini abnormi" (2006). E il rapporto della Child Abuse Commission (2009).

IRLANDA : RAPPORTO-SHOCK SU ABUSI FATTI DA RELIGIOSI CATTOLICI AI DANNI DEI MINORI
jeudi 21 mai 2009 par Federico La Sala
IRLANDA : RAPPORTO-SHOCK SU ABUSI FATTI DA RELIGIOSI CATTOLICI *
LONDRA - "Centinaia" di preti e suore cattolici irlandesi sono stati coinvolti in abusi sessuali e fisici ai danni di minori in istituzioni pubbliche in Irlanda : lo afferma il rapporto della Child Abuse Commission, che ha condotto la più grande indagine di sempre sugli ordini religiosi irlandesi. Lo scrive la stampa britannica.
Il rapporto (3.500 pagine) ha raccolto le testimonianze di circa 2.500 vittime di questi abusi tra (...)

En réponse à :

> MESSAGGIO EU-ANGELICO E TRADIMENTO STRUTTURALE DELLA FIDUCIA. --- ABUSI SESSUALI. Il Papa ai vescovi irlandesi : « Pedofilia peccato contro Dio ».

mardi 16 février 2010

Avvenire, 16 febbraio 2010

-  ABUSI SESSUALI
-  Il Papa ai vescovi irlandesi :
-  « Pedofilia peccato contro Dio »

Alla base dello scandalo degli abusi in Irlanda ci sono stati « senza dubbio errori di giudizio e omissioni », tuttavia adesso sono state adottate « misure significative per la sicurezza dei bambini e dei giovani » con l’impegno « a cooperare » con le autorità sia giudiziarie che ecclesiali « per garantire che gli standard delle politiche e delle procedure della Chiesa in questo ambito siano i migliori ».

E’ quanto hanno ribadito i vescovi irlandesi, secondo quanto riporta una nota diffusa oggi dalla Sala Stampa della Santa Sede, al termine del loro incontro con Benedetto XVI e cardinali di Curia. « Ognuno dei vescovi - si legge nel comunicato - ha fatto le sue osservazioni e dato i suoi suggerimenti. I vescovi hanno parlato con sincerità del senso di pena e di rabbia, di tradimento, di scandalo e di vergogna loro espresso, in più occasioni, dalle vittime degli abusi ».

« Da parte sua - prosegue la nota - il Papa ha osservato che l’abuso sessuale di bambini e di giovani non è solo un crimine odioso ma anche un grave peccato che offende Dio e ferisce la dignità della persona umana » ed ha esortato i vescovi ad « affrontare i problemi del passato con determinazione e risolverli e di far fronte alla crisi presente con coraggio ed onestà ».

Benedetto XVI ha anche espresso « la speranza che l’incontro possa aiutare ad unire i vescovi e renderli capaci di parlare con una sola voce nell’individuare i passi concreti per aiutare le vittime di abusi, e di incoraggiare un rinnovamento di fede in Cristo ».

« Il Santo Padre - si legge nel comunicato - ha, inoltre, evidenziato la più generale crisi di fede che riguarda la Chiesa collegandola alla mancanza di rispetto per la persona umana e a come l’indebolimento della fede abbia rappresentato un fattore decisivo nel fenomeno degli abusi su minori ».

Da qui la necessità, ravvisata da Benedetto XVI, di « una più profonda riflessione teologica sull’intero problema » e « di una migliore preparazione, umana, spirituale, accademica e pastorale per i candidati al sacerdozio, per quelli alla vita religiosa, e per coloro che sono già ordinati e professi ». La nota della Santa Sede informa, infine, che i presuli irlandesi hanno discusso con il Pontefice una bozza della lettera pastorale che Benedetto XVI indirizzerà ai cattolici irlandesi e che sarà diffusa in questa Quaresima.

« Ognuno dei vescovi - silegge - ha fatto le sue osservazioni e dato i suoi suggerimenti. I vescovi hanno parlato con sincerità del senso di pena e di rabbia, di tradimento, di scandalo e di vergogna loro espresso, in più occasioni, dalle vittime degli abusi ». « Da parte sua - prosegue la nota - il Papa ha osservato che l’abuso sessuale di bambini e di giovani non è solo un crimine odioso ma anche un grave peccato che offende Dio e ferisce la dignità della persona umana » ed ha esortato i vescovi ad « affrontare i problemi del passato con determinazione e risolverli e di far fronte alla crisi presente con coraggio ed onestà ».

Benedetto XVI ha anche espresso « la speranza che l’incontro possa aiutare ad unire i vescovi e renderli capaci di parlare con una sola voce nell’individuare i passi concreti per aiutare le vittime di abusi, e di incoraggiare un rinnovamento di fede in Cristo ». « Il Santo Padre - sottolinea il testo - ha, inoltre, evidenziato la più generale crisi di fede che riguarda la Chiesa collegandola alla mancanza di rispetto per la persona umana e a come l’indebolimento della fede abbia rappresentato un fattore decisivo nel fenomeno degli abusi su minori ». Da qui la necessità, ravvisata da Benedetto XVI, di « una più profonda riflessione teologica sull’intero problema » e « di una migliore preparazione, umana, spirituale, accademica e pastorale per i candidati al sacerdozio, per quelli alla vita religiosa, e per coloro che sono già ordinati e professi ».


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :