Inviare un messaggio

In risposta a:
Deus "charitas" est (1 Gv., 4. 1-16) ... non "Deus caritas est" (Benedetto XVI, 2006) !!! In Vaticano non c’è solo la Sfinge, ma c’è la peste e c’è Edipo....

MESSAGGIO EU-ANGELICO E TRADIMENTO STRUTTURALE DELLA FIDUCIA. Benedetto XVI ai vescovi d’Irlanda, sulla pedofilia: gli abusi sessuali sui minori sono "crimini abnormi" (2006). E il rapporto della Child Abuse Commission (2009).

IRLANDA: RAPPORTO-SHOCK SU ABUSI FATTI DA RELIGIOSI CATTOLICI AI DANNI DEI MINORI
giovedì 21 maggio 2009 di Federico La Sala
IRLANDA: RAPPORTO-SHOCK SU ABUSI FATTI DA RELIGIOSI CATTOLICI *
LONDRA - "Centinaia" di preti e suore cattolici irlandesi sono stati coinvolti in abusi sessuali e fisici ai danni di minori in istituzioni pubbliche in Irlanda: lo afferma il rapporto della Child Abuse Commission, che ha condotto la più grande indagine di sempre sugli ordini religiosi irlandesi. Lo scrive la stampa britannica.
Il rapporto (3.500 pagine) ha raccolto le testimonianze di circa 2.500 vittime di questi abusi tra (...)

In risposta a:

> IRLANDA: SCANDALO PEDOFILIA. CAPO CHIESA IRLANDESE PARTECIPÒ A RIUNIONI PER SILENZIO VITTIME (di Giacomo Galeazzi).

lunedì 15 marzo 2010


-  SCANDALO PEDOFILIA

"Si dimetta il primate d’Irlanda"

CAPO CHIESA IRLANDESE PARTECIPÒ A RIUNIONI PER SILENZIO VITTIME

di GIACOMO GALEAZZI (La Stampa, 14/3/2010)

-  Associazioni irlandesi per la difesa delle vittime di abusi sessuali hanno chiesto oggi le dimissioni del cardinale Sean Brady, primate d’Irlanda, dopo la sua conferma di aver partecipato a riunioni nel corso delle quali le presunte vittime si sarebbero impegnate al silenzio.
-  La Chiesa cattolica ha confermato, in un comunicato, che il cardinale, che all’epoca era sacerdote e segretario part time dell’arcivescovo di Kilmore, Francis McKiernan, ora deceduto, aveva partecipato nel 1975 a tali riunioni.Sean Brady ha partecipato a due riunioni con due vittime presunte, nel corso delle quali queste ultime «hanno firmato impegni promettendo di rispettare la confidenzialità della raccolta d’informazioni», ha confermato la Chiesa.
-  Maeve Lewis, direttrice dell’associazione di difesa delle vittime ’One in Four’ ritiene che il cardinale debba lasciare le sua funzioni perchè, ha detto, «il cardinale Brady è il capo della Chiesa irlandese. Deve dare risposte a diversi scandali su abusi sessuali che sono emersi. Questa rivelazione toglie ogni credibilità al cardinale Brady che deve dimettersi».


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: