Inviare un messaggio

In risposta a:
Per la pace delle fedi !!!

"NATIVITY": E’ "NATALE"!!! L’ "EPIFANIA": IL "PRESEPE", "GESU’", E I "RE MAGI"!!! IL BUON-MESSAGGIO, I FILOSOFI E LA "FIABA" ... DI PINOCCHIO!!! Due "atei" a confronto: il cattolico Maurizio Schoepflin risponde a una "fortissima" provocazione di Maurizio Ferraris. Con GIOACCHINO, vincono PIRANDELLO e FREUD !!!

LA "SACRA FAMIGLIA" DELLA GERARCHIA CATTOLICO-ROMANA E’ ZOPPA E CIECA: IL FIGLIO HA PRESO IL POSTO DEL PADRE DI GESU’ E DEL "PADRE NOSTRO" ... E CONTINUA A "GIRARE" IL SUO FILM PREFERITO, "IL PADRINO".
venerdì 5 gennaio 2007 di Federico La Sala
[...] Se è vero, come è vero, che "costruire il Presepe in casa può rivelarsi un modo semplice, ma efficace di presentare la fede per trasmetterla ai propri figli" e alle proprie figlie; e, ancora, se è vero, come è vero, che "il Presepe ci aiuta a contemplare il mistero dell’amore di Dio che si è rivelato nella povertà e nella semplicità della grotta di Betlemme”, e, che “San Francesco d’Assisi fu così preso dal mistero dell’Incarnazione che volle riproporlo a Greccio nel (...)

In risposta a:

> "NATIVITY": E’ "NATALE"!!! I FILOSOFI, IL BUON-MESSAGGIO, E LA "FIABA" ... DI PINOCCHIO!!! Due "atei" a confronto: il cattolico Maurizio Schoepflin risponde a una "fortissima" provocazione di Maurizio Ferraris. Vincono PIRANDELLO e FREUD !!!

sabato 2 dicembre 2006

DAL "BAMBINO GESU’’ I CONSIGLI PER SCEGLIERE I GIOCHI *

ROMA - Per orientare i genitori all’acquisto dei giocattoli sicuri ed evitare così danni fisici ai bambini arrivano due decaloghi on line, redatti dall’ospedale pediatrico Bambino Gesù. I consigli si possono trovare sul sito www.ospedalebambinogesu.it: un decalogo prevede consigli per ’tutelare l’incolumità fisica del bambino’, l’altro per suggerire un acquisto consapevole ’di doni a misura di bambino’.

L’iniziativa del nosocomio romano viene proposta in previsione della "corsa all’acquisto dei regali per le festività natalizie". "Talvolta - si legge in un comunicato del Bambino Gesù - anche il più piacevole dei giochi, se scelto con scarsa consapevolezza, può diventare una minaccia per la salute dei piccoli". Occhio al marchio CE, acquistare solo giochi omologati, valutare i materiali utilizzati, questi alcuni dei consigli degli esperti.

-  GIOCO A MISURA BAMBINO: Tra le indicazioni fornite dagli psicologi del Bambino Gesù: considerare l’età di chi lo riceve; non lasciarsi condizionare da rigidi schemi maschietto-femminuccia o dal valore economico dell’oggetto, cui spesso non corrisponde il gradimento da parte del bambino; non farsi sopraffare dai suggerimenti della pubblicità; ma, soprattutto, condividere l’esperienza del gioco con i destinatari del giocattolo una volta scartati i pacchi dei doni.

- TUTELARE INCOLUMITA’ FISICA: Ogni gioco deve avere il marchio CE che ne garantisce la conformità alle regole europee; No ai giochi alimentati direttamente dalla corrente elettrica, scegliere le batterie; rispettare fasciaetà indicata su confezione; la plastica deve essere del tipo ABS, più costosa, ma non infiammabile; no a bordi e punte taglienti; verificare che gli ingranaggi siano ben protetti.

-  INSIDIE DEI GIOCHI: i medici del Bambino Gesù indicano tra le cause più frequenti di insidie per la salute dei bambini: l’inalazione di piccoli componenti che rischiano di mettere a repentaglio la vita, specie dei più piccoli. Non vanno poi trascurate, inoltre, le ferite prodotte da giocattoli ridotti in pezzi o le reazioni allergiche ai componenti. Molto pericolosi anche, nei giocattoli meccanici, gli ingranaggi: le lesioni cutanee ed articolari da imprigionamento negli ingranaggi sono molto dolorose e talvolta con esiti funzionali importanti.

-  LESIONI DA GIOCO 2005: Nello scorso periodo natalizio, infatti, dalla metà di novembre 2005 al 7 gennaio 2006, al Pronto Soccorso dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma sono giunti 8.357 bambini, di cui 308 (3,68%) per incidenti tra le mura domestiche, in larga parte causati durante il gioco. Di questi, quasi il 9% è stato ricoverato perché presentava un quadro clinico di maggiore gravità: inalazione di corpo estraneo, ustioni, ferite lacero-contuse agli arti ed alle articolazioni.

* ANSA, 02.12.2006


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: