Inviare un messaggio

In risposta a:
Europa

ENERGIA: RAPPORTO TEDESCO. Con il SOLARE TERMODINAMICO Ŕ possibile l’autosufficienza. RUBBIA, tra i pionieri, sta progettando una centrale in Spagna, a GRANADA - a c. di Federico La Sala

lunedì 27 novembre 2006
[...] Il problema per realizzare questo ambizioso obiettivo Ŕ come al solito di volontÓ politica. Si tratta di credere in questo progetto, di sostenerlo e di finanziarlo. L’Italia in questo senso non ha assolutamente le carte in regola. Una buona parte della ricerca sul solare termodinamico Ŕ infatti "Made in Italy", grazie alle intuizioni del premio Nobel Carlo Rubbia. Quando si Ŕ trattato di passare da un prototipo realizzato nel centro Enea della Casaccia a uno su scala produttiva a (...)

In risposta a:

> ENERGIA: RAPPORTO TEDESCO. Con il SOLARE TERMODINAMICO Ŕ possibile l’autosuffcienza. RUBBIA, tra i pionieri, sta progettando una centrale in Spagna, a GRANADA.

martedì 13 novembre 2007
Come al solito tutti parlano e non fanno niente. Tutti sperano che la soluzione dei problemi cada dal cielo, o per meglio dire dall’alto, senza scomodarsi nemmeno un poco. Quindi comincer˛ a dire, che io vivo in una casa di 150 mq. con tutti i confort del caso, uso qualsiasi attrezzo che si userebbe in una normale casa. Uso l’acqua come qualsiasi altra persona che vive in cittÓ, faccio le mie docce calde, e uso tranquillamente anche una piscina. Non scarico niente nel mare o nel sottosuolo. Dimenticavo non sono collegato a reti elettriche o idriche ne a fognature e l’acqua che consumo la prelevo dal mare, a cui la rid˛ nelle medesime condizioni in cui lo prelevata, senza fare polemiche inutili, senza dare colpe alla politica, senza chiedere finanziamenti, e guarda caso investendo di mio per poter mantenere le mie comoditÓ. Ho fatto semplicemente quello che dovevo fare e niente di eccezionale. La forza del singolo, in certi casi Ŕ superiore al collettivo. Se ognuno di noi facesse come il sottoscritto, non ci sarebbe bisogno di centrali nucleari o cose simili. I tetti delle abitazioni che abbiamo sopra le nostre teste non sono forse zone desertiche? E per far funzionare il vostro frigorifero, Ŕ necessario produrre energia in africa e creare ulteriori dipendenze da paesi esteri. O basta la semplice volontÓ del singolo.

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: