Poster un message

En réponse à :
Cosmo de La Fuente

Chavez : una vittoria annunciata - di Cosmo de La Fuente

dimanche 3 décembre 2006 par Vincenzo Tiano
Giunti al giorno delle elezioni in Venezuela, essendo il paese dove sono nato e cresciuto, non posso, almeno per questa volta, evitare di parlarne con voi.
Un mio amico italo venezuelano che vive in Italia, rappresentante attivo del partito giovanile di Italia dei Valori, mi ha chiesto notizie riguardo Chavez convinto che io sia al corrente di cose segrete. In realtà i miei contatti sono quelli che si tengono normalmente con la gente comune del popolo. Nonostante appartenga ad un partito (...)

En réponse à :

> Chavez : una vittoria annunciata - di Cosmo de La Fuente

lundi 4 décembre 2006

ANSA » 2006-12-04 04:33

VENEZUELA, NETTA VITTORIA DI CHAVEZ

CARACAS - Il presidente Hugo Chavez ha vinto senza discussioni le elezioni svoltesi ieri in Venezuela, assicurandosi la permanenza nel Palazzo di Miraflores per altri sei anni, e proclamando che "ora comincia la costruzione di una società nuova, socialista, cristiana e bolivariana". Dopo una giornata elettorale sostanzialmente tranquilla, ed agitatasi solo verso il finale, il Consiglio nazionale elettorale (Cne) ha diffuso un primo bollettino ufficiale, relativo al 78,31% dei voti scrutinati, che attribuiva a Chavez il 61,35% dei voti e al leader del centro-destra Manuel Rosales il 38,39%. E’ la prima volta nella storia del Venezuela che un presidente viene rieletto.

L’ipotesi di un successo del presidente uscente era maturato nel corso del pomeriggio, quando era trapelato un exit poll dell’istituto Evans/McDonough Co che anticipava un simile risultato. Poco dopo l’annuncio del Cne, una grande folla si è raccolta sotto il balcone del Palazzo di Miraflores a cui Chavez, in camicia rossa, si è affacciato per cantare ’Gloria al bravo pueblo’ e annunciare l’avvento di "una nuova era, una nuova epoca che avrà come linea strategica l’espansione della rivoluzione bolivariana e della democrazia popolare verso il socialismo venezuelano, bolivariano".

Durante il suo intervento, durato oltre un’ora, Chavez ha detto : "Abbiamo vinto in tutti gli Stati" del Venezuela. Egli ha poi dedicato la vittoria "al presidente Fidel (Castro) e al valoroso popolo cubano". Subito dopo ha sostenuto che "questa è una sconfitta per Mister Danger e per El Diablo (il riferimento è al presidente americano George W. Bush, ndr) che pretende di dominare il mondo". Il Venezuela, ha proseguito, "non sarà mai una colonia nordamericana". Ed ha aggiunto : "Abbasso l’imperialismo !". Tornando sul concetto di socialismo - ha detto - pensiamo ad "un sistema che sia segnato da uguaglianza, libertà e giustizia (parole che ha ripetuto più volte, ndr.)", di cui "nessuno deve avere paura". Il nostro, ha ancora detto, sarà "un socialismo originale, indigeno, cristiano e bolivariano". Infine Chavez ha detto che in questo suo nuovo mandato sguainerà "due spade : una per combattere la corruzione ed un’altra la burocrazia della pubblica amministrazione".

Rompendo con una tradizione di forte conflittualità nei confronti di Hugo Chavez, il candidato dell’opposizione nelle presidenziali, Manuel Rosales, ha accettato la sconfitta, impegnandosi comunque a continuare la lotta per raggiungere il potere. "So che qualcuno - ha detto ai giornalisti un’ora dopo aver conosciuto i risultati ufficiali parziali del Consiglio nazionale elettorale (Cne) che lo davano sconfitto per circa 23 punti (61% a Chavez e 38% per lui con lo spoglio del 78% dei voti) - con considerazioni emotive vorrebbero che io mentissi e che arringassi la gente dicendo menzogne". "Non potrei farlo mai - ha spiegato - perché dopo emergerebbe la verità, e la verità è che pur con margini più ridotti, noi riconosciamo che oggi ci hanno battuto". Ma Rosales ha detto che non si ritirerà e che continuerà "democraticamente" la lotta.


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :