Inviare un messaggio

In risposta a:
Petrolio e guerre...

SUDAN. DARFUR, DISASTRO UMANITARIO. MESSAGGIO E APPELLO DI KOFI ANNAN

lunedì 4 dicembre 2006 di Federico La Sala
[...] le testimonianze raccolte in questi mesi dall’autorevole coordinatore dell’Onu per le emergenze umanitarie, Jan Egeland parlano chiaro. Evocando nei suoi rapporti, anche gli scontri nelle regioni confinanti del Ciad e della Repubblica Centroafricana, oltre alle nefandezze perpetrate nel Darfur dai jajaweed, i feroci predoni al soldo di Khartoum, Egeland ha ripetutamente espresso grave preoccupazione per la regionalizzazione del conflitto [...]
Kofi Annan finalmente alza i toni
Darfur, (...)

In risposta a:

> SUDAN. DARFUR, DISASTRO UMANITARIO. MESSAGGIO E APPELLO DI KOFI ANNAN

mercoledì 13 dicembre 2006

La decisione del Consiglio dell’Onu per i diritti umani. Cinque "saggi" dovranno verificare omicidi e abusi sui civili

Missione delle Nazioni Unite per accertare i massacri in Darfur

GINEVRA - Una missione Onu per accertare i massacri e gli abusi compiuti in Darfur sui civili, soprattutto su donne e bambine.

La decisione stata presa oggi dal Consiglio Onu per i Diritti Umani. I delegati dei 47 Paesi membri dell’organismo Onu, convocati nella sede di Ginevra nella prima sessione speciale sulla crisi umanitaria in Darfur, hanno approvato la proposta di affidare al presidente del Consiglio, Luis Alfonso de Alba, la scelta delle cinque persone "altamente qualificate" che faranno parte della missione guidata dal Relatore speciale Onu per il Sudan.

La regione occidentale del Sudan teatro dal 2003 di un sanguinoso conflitto che vede le milizie arabe dei janjaweed, sostenute dal governo sudanese, accanirsi sulle popolazioni non musulmane. Il conflitto ha fatto oltre 200.000 morti e due milioni e mezzo di sfollati. Non ha conseguito risultati significativi il contingente di pace dell’Unione africana forte di appena 7.000 uomini. Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite aveva deciso l’invio di un contingente di oltre 20.000 caschi blu, ma il governo di Khartum si opposto al loro dispiegamento.

(la Repubblica, 13 dicembre 2006)


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: