Poster un message

En réponse à :
O. - K.olossal-mente...

"AIDA" : PROVA GENERALE. L’opera di Giuseppe Verdi, per Suez (Cairo, 1871). A MILANO, ALLA SCALA, TUTTO PRONTO. ZEFFIRELLI : RESTERA’ NELLA STORIA... Per "Zeus" !!! « La serata più bella della mia carriera ».

jeudi 7 décembre 2006 par Federico La Sala
ZEFFIRELLI : QUESTA AIDA RESTERA’ NELLA STORIA *
MILANO - "Attenzione prego : si tratta di una prova di lavoro", avverte l’altoparlante prima dell’inizio della ’generale’ di Aida, e aggiunge che qualunque parte dello spettacolo può essere cambiata in vista della prima del 7 dicembre. Ma al pubblico che stipava la Scala, in gran parte amici e parenti degli artisti, oltre a musicisti, musicologi, critici e cronisti, è piaciuta così e per il maestro Riccardo Chailly, Franco Zeffirelli, (...)

En réponse à :

> "AIDA" : PROVA GENERALE. L’opera di Giuseppe Verdi, per Suez (Cairo, 1871). A MILANO, ALLA SCALA, TUTTO PRONTO. ZEFFIRELLI : RESTERA’ NELLA STORIA... Per "Zeus" !!!

jeudi 7 décembre 2006

Tredici minuti di applausi, grande successo per l’opera diretta da Chailly .

Ovazione per l’« Aida » kolossal di Zeffirelli

Parata di politici e star, nel palco reale Prodi, Rutelli e la Merkel. Il premier : « È la perfezione ». Il regista : « Dobbiamo essere fieri »

MILANO - « Aida » ha toccato il cuore di Milano : tredici minuti di applausi hanno salutato l’opera di Giuseppe Verdi nella versione di Franco Zeffirelli e diretta da Riccardo Chailly. Una vera ovazione, che ha accompagnato le diverse uscite del regista sul palcoscenico. « Dobbiamo essere molto fieri - ha detto Zeffirelli -. Questa serata porta l’opera in primo piano, cerchiamo di fare della Scala la capitale mondiale dell’opera ». Entusiasta anche il premier Romano Prodi, che ha seguito lo spettacolo dal palco reale insieme alla cancelliera tedesca Angela Merkel : « Se si dovesse cercare la perfezione, questa Aida è la perfezione ». Accanto a loro, il vicepremier Francesco Rutelli, il ministro della Cultura francese Renaud Domedieu de Vabres, il sindaco di Milano Letizia Moratti, il governatore Formigoni e il presidente della Provincia Penati.

L’INNO DI MAMELI - La serata si è aperta con l’esecuzione dell’Inno di Mameli, un momento emozionante che ha fatto alzare in piedi il pubblico del prestigioso teatro. Quindi si sono spente le luci. Da giorni la città si preparava all’evento dell’anno. Nuove luci, più soffuse, nella piazza antistante il teatro, tappeto rosso davanti a Palazzo Reale per accogliere i 750 invitati alla cena di gala del dopo spettacolo (tutta rigorosamente in tema egizio con papiri, statue dorate e una tettoia con bracieri accesi all’ingresso dello scalone). Al Teatro dal Verme e agli Arcimboldi è stata organizzata la visione su maxischermo, allestito anche in Galleria Vittorio Emanuele, al Teatro Ponchielli di Cremona e al Pedretti di Sondrio. Impresa impossibile comprare un biglietto « last minute » : già da tempo era tutto esaurito e per i 140 posti in loggione la fila, durata giorni, si è conclusa solo due ore prima l’inizio dello spettacolo. [...]

Corriere della Sera, 07.12.2006


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :