Inviare un messaggio

In risposta a:
Per la pace e il dialogo - quello vero.

"SOLO DIO E’ BUONO". LA CHIESA VUOL ESSERE "MATER ET MAGISTRA"? E ALLORA SEGUA L’ESEMPIO DI GIOVANNI XXIII E GIOVANNI PAOLO II. RESTITUISCA L’ANELLO AL "PATER ET MAGISTER", A GIUSEPPE - prima che sia troppo tardi !!! A tutta la gerarchia cattolico-romana, a iniziare dal Papa, una esortazione. Basta con la "mala educazione": un passo, fuori dall’orizzonte edipico!!!

LA "SACRA FAMIGLIA" DELLA GERARCHIA CATTOLICO-ROMANA E’ ZOPPA E CIECA: IL FIGLIO HA PRESO IL POSTO DEL PADRE DI GESU’ E DEL "PADRE NOSTRO". E’ ORA DI RESTITUIRE "L’ANELLO DEL PESCATORE" A GIUSEPPE, PER AMARE BENE MARIA!!!
lunedì 18 dicembre 2006 di Federico La Sala
[...] «Che questo anello ricordi che il Capo dell’Alma famiglia č l’uomo giusto di Nazareth che rimase fedele sino alla fine alla chiamata di Dio» ha scritto il Papa nel messaggio inviato per l’occasione alla cittą di Wadowice. In questo modo ha voluto ispirarsi ad un gesto del suo predecessore Giovanni XXIII, il quale nell’anno d’inaugurazione del Concilio Vaticano II aveva offerto il suo anello papale al quadro di san Giuseppe venerato nella basilica della cittą polacca di Kalisz [...] (...)

In risposta a:

> "SOLO DIO E’ BUONO". LA CHIESA VUOL ESSERE "MATER ET MAGISTRA"? E ALLORA SEGUA L’ESEMPIO DI GIOVANNI XXIII E GIOVANNI PAOLO II. RESTITUISCA L’ANELLO AL "PATER ET MAGISTER", A GIUSEPPE - prima che sia troppo tardi !!! A tutta la gerarchia cattolico-romana, a iniziare dal Papa, una esortazione. Basta con la "mala educazione": un passo, fuori dall’orizzonte edipico!!!

lunedì 12 marzo 2007

Dura critica dell’Osservatore romano alla manifestazione di sabato nella capitale. "Una proposta ideata soprattutto per legalizzare le coppie omosessuali"

Il Vaticano sui Dico: una carnevalata bambini sfruttati per la causa gay *

ROMA - Una carnevalata, per di pił isterica, i cui autori sono persone irrispettose. Questa l’opinione dell’Osservatore romano sulla manifestazione romana di sabato sui Dico. Una "esibizione carnascialesca della vera natura dei Dico", questo "il corteo di Roma a favore del riconoscimento legale delle coppie omosessuali. Una manifestazione nella quale - commenta il giornale vaticano - al di lą dell’immagine borghese e rassicurante che si voleva dare, hanno trovato posto discutibili mascherate e carnascialate varie. Ironie e isteriche esibizioni da parte di chi invoca riconoscimenti e non esprime rispetto".

Nell’articolo, l’Osservatore rileva che "erano in molti, fra l’altro, i manifestanti omosessuali che recavano sulle spalle o per mano, dei bambini, frutto di precedenti relazioni o anche di fecondazioni praticate all’estero. Bambini - scrive il quotidiano del Papa - la cui presenza č stata sfruttata proprio allo scopo di accreditare l’immagine, che vorrebbe essere rassicurante, di una famiglia da tutelare. Almeno quando č nato, ogni bambino - ricorda la nota - gode, anche nell’ordinamento italiano, di diritti che gli vengono riconosciuti comunque, in ogni condizione si trovino i loro genitori. Anche per questo, sfruttare la loro ingenuitą appare un’operazione particolarmente criticabile".

Secondo l’Osservatore, quanto č accaduto sabato a Roma č allora "ancora una volta, la prova evidente di quale sia la finalitą di chi si batte per il riconoscimento legale delle coppie omosessuali, essendo la presenza di minori determinante per garantire ad un nucleo famigliare particolari diritti. Non č un caso - conclude la nota vaticana - che nelle immagini trasmesse sul corteo di sabato a parlare siano state quasi esclusivamente le coppie omosessuali, la categoria per la quale, al di lą di ogni tattica politica, i recenti tentativi di regolamentazione sono concepiti".

* la Repubblica, 12 marzo 2007


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: