Inviare un messaggio

In risposta a:
Costituzione

L’AFFIDO CONDIVISO, IL DIRITTO ALLA "MADRE" E AL "PADRE", L’"ADOZIONE MITE". Un’intervista a PAOLO DUSI, componente del Consiglio Superiore della Magistratura.

venerdì 22 dicembre 2006 di Federico La Sala
[...] l’affido esclusivo corrispondeva al modello di famiglia dell’Ottocento e in gran parte del Novecento, con la madre destinata all’accudimento quotidiano, e il padre investito delle decisioni più importanti. Qui davvero c’è stato un cambiamento radicale nei costumi, che ha visto una compartecipazione crescente dell’uomo, del padre, nella gestione del bambino.
Noi siamo tra gli ultimi, ma in Europa il numero dei padri che chiedono il trattamento di “maternità” è sempre (...)

In risposta a:

> L’AFFIDO CONDIVISO, IL DIRITTO ALLA "MADRE" E AL "PADRE", L’"ADOZIONE MITE". Un’intervista a PAOLO DUSI, componente del Consiglio Superiore della Magistratura.

lunedì 28 marzo 2011
è facile formare delle leggi che in alcuni potrebbero andare bene, ma voi magistrati vi siete mai messi dall’altra parte della scrivania almeno per un anno fare l’esperienza con un figlio condiviso incontrando i genitori biologici magari una volta al mese poi portare il bambino dagli psicologi perchè insofferenti dagli incontri con i veri genitori che dicono sempre le stesse cose magari non con un linguaggio consono a dei minori, questo deve essere fatto da centri educativi di recupero per queste persone che in molti casi sono persone instabili psicologicamenti magari sotto l’uso di psicofarmaci presi male e non in modo continuo......non dovrebbero essere seguiti anche loro come noi genitori adottivi e come i bambini? ma tutto questo non esiste vi riempite la bocca con adozione mite ma non si può applicare ad occhi chiusi facendo sentire la coppia affidataria e anche i bambino costretti a fare questi incontri che non saranno mai idilliaci come illusoriamente prevede la legge...sulla carta. Credo anche che siano poche le situazioni idonee per questo tipo di adozione. Questo non è lo sfogo di una mamma adottiva ma sia un monito per prendere maggiori precauzioni in futuro non applicando a destra e a manca questo tipo di adozione che andrebbe bene per una casa famiglia. Grazie per l’attenzione.

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: