Poster un message

En réponse à :
Solo Dio è sapiente (Socrate) : De pace fidei (Cusano)

"CONOSCI TE STESSO". "ECCE HOMO. Come si diventa ciò che si è". Una bella e limpida discussione tra U. Galimberti ed E. Scalfari, ma ancora in un orizzonte "pre-copernicano" e "pre-fachinelliano".

Segnalazione, con "risposta", del prof. Federico La Sala
vendredi 2 février 2007 par Maria Paola Falchinelli
[...] scrive opportunamente Scalfari dall’alto della sua biografia : “Si può, sia pure con qualche fatica, oggettivare l’io, la nostra mente a capacità riflessive e può pensare il proprio pensiero e le forme della propria soggettività. Ma il “sé”, cioè l’essenza, la cosa in sé del mio essere, non è pensabile. La mia incostanza impulsiva, le mie crisi neuronali, i miei sentimenti nascenti nel fondo dell’inconscio, non sono pensabili se non nel momento in cui emergono ed (...)

En réponse à :

> "CONOSCI TE STESSO". "ECCE HOMO. Come si diventa ciò che si è". Una bella e limpida discussione tra U. Galimberti ed E. Scalfari, ma ancora in un orizzonte "pre-copernicano" e "pre-fachinelliano".

dimanche 8 mars 2009
Conoscere se stesso si può, ma solo in parte. Lo può fare solo l’uomo e non certo l’ animale, schiavo dei suoi istinti. Noi, dopo la seconda evoluzione, quella linguistico-culturale abbiamo riconosciuto che cosa spesso determina i nostri timori, gli umori, le passioni, gli amori, i fanatismi, le aspirazioni. Sappiamo di essere un mix tra evoluzione naturale e ambiente in cui ci siamo sviluppati. Lo sappiamo solo in parte e dovremmo fare uno sforzo forte e costante per rendercene conto sempre meglio. Ed è in questo incontro-scontro che nasce la nostra identità vera, se vogliamo davvero disfarci di quella che storicamente hanno costruito i geni e le tradizioni. Solo la personale capacità di intendere questa condizione offrirà ulteriori margini di libertà. La società civile, la scuola, la cultura dovrebbe favorire tutti in questa continua ricerca.

Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :