Inviare un messaggio

In risposta a:
Ma che "gioco" Ŕ?!!! Fermare tutto!!!

CALCIO: UNA CATASTROFE. PER IL DERBY CATANIA-PALERMO INCIDENTI E SCONTRI. Morto l’ispettore capo di polizia Filippo Raciti e oltre cento feriti. Pancalli: "Ora basta, veramente basta"!!! Fermati tutti i Campionati e la Nazionale - a cura di pfls.

sabato 3 febbraio 2007 di Maria Paola Falchinelli
[..] L’ispettore capo di polizia Filippo Raciti Ŕ morto alle 22.10 per arresto cardio-respiratorio a seguito delle esalazioni di una bomba carta gettata all’ interno dell’ autovettura in cui si trovava.
Lo si apprende dai medici del reparto di rianimazione dell’ospedale Garibaldi dove l’ ispettore capo Filippo Raciti Ŕ deceduto. Le manovre di rianimazione cardio-respiratoria, ricostruiscono i medici, sono state immediate malgrado l’ altissima affluenza di feriti. "Trascorsa un’ ora - (...)

In risposta a:

> CALCIO: UNA CATASTROFE. PER IL DERBY CATANIA-PALERMO INCIDENTI E SCONTRI. Morto l’ispettore capo di polizia Filippo Raciti

sabato 24 febbraio 2007

Gli arrestati sono vecchie conoscenze della polizia di Catania. Avevano partecipato anche agli scontri di Catania-Cagliari

Raciti, fermati altri due ultras "Incastrati grazie alle telecamere"

Molotov a Castellammare di Stabia, si giocherÓ a porte chiuse *

CATANIA - Nuovi arresti a Catania. La Digos e la polizia di stato hanno fatto scattare i provvedimenti restrittivi nei confronti di due fratelli, Denny e Damiano Sciuto, nell’ambito delle indagini sui disordini del 2 febbraio scorso, quando fu ucciso l’ispettore capo di polizia Filippo Raciti. Il fermo dei fratelli Sciuto porta a 42 il numero di ultras arrestati dalle forze dell’ordine. Di questi, per˛, solamente sette rimangono agli arresti domiciliari e uno ha l’obbligo di firma quotidiani in un ufficio della polizia. Le persone denunciate a piede libero sono ancora 25.

Gli Sciuto sono vecchie conoscenze della questura catanese: in passato Damiano Ŕ stato denunciato per danneggiamento, violenza privata, lanci di materiale pericoloso, lesioni personali volontarie, porto di oggetti per offendere, furto e rissa. E anche Denny ha a carico una denuncia per lancio di materiale esplodente.

Adesso i due ragazzi, di 24 e 19 anni, sono stati identificati grazie alle riprese delle videocamere della polizia scientifica. I filmati mostrano i due fratelli partecipare attivamente ai disordini che hanno portato alla morte di Raciti, lanciando bombe carta, pietre e altri oggetti contro le forze dell’ordine. I due sono accusati anche di aver partecipato agli scontri durante la partita Catania-Cagliari del 21 gennaio scorso.

Castellammare. Porte chiuse anche per la serie C. Il prefetto di Napoli Alessandro Pansa ha disposto che la gara tra Juve Stabia ed Avellino in programma domani pomeriggio allo stadio "Romeo Menti" di Castellammare di Stabia, venga giocata senza pubblico.

La disposizione arriva in seguito al ritrovamento, avvenuto giovedý mattina, di quattro bottiglie molotov e di un messaggio minatorio nei confronti che minacciava di far fare alla tifoseria avellinese "la fine di Raciti". Ieri, il sindaco di Castellammare, Salvatore Vozza, aveva chiesto un rinvio del match per aggiornare le misure di sicurezza dello stadio, ma il prefetto ha preferito le porte chiuse.

* la Repubblica, 24 febbraio 2007


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: