Inviare un messaggio

In risposta a:
La Costituzione Ŕ la nostra "Bibbia civile"!!!

L’ INACCETTABILE INGERENZA DEL VATICANO E IL "NON POSSUMUS" DELL’ITALIA !!! UN COMMENTO DI GUSTAVO ZAGREBELSKY - a cura del prof. Federico La Sala

GESU’ !!! "JE SUiS ... CHRETIEN" !!! Non ... "CRETIN"!!!
sabato 10 febbraio 2007 di Maria Paola Falchinelli
[...] che triste delusione, per chi crede in Ges¨ il Cristo o, semplicemente, ritiene che il messaggio cristiano sia comunque un fermento spirituale prezioso da preservare, il vedere la Chiesa di Cristo ridotta al tavolo d’una partita, tentata di usare la discordia politica tra i cittadini e i suoi rappresentanti, come se fosse arma lecita delle sue battaglie [...]
LA QUESTIONE MORALE, QUELLA VERA - EPOCALE. AL GOVERNO DELLA CHIESA UN PAPA CHE PREDICA CHE GESU’ E’ IL FIGLIO DEL DIO (...)

In risposta a:

> Mascheramenti di carnevale

lunedì 12 febbraio 2007

Caro Biasi

ma di che parli!?! Ma come te lo devo ripetere: chi vuole uccidere chi?! - e quale donna vorrebbe mai abortire?!! Comprendo la tua fantasia di fare "il bambino mai nato" - ma ora sei qui - e qui devi "ballare". Cerca di "crescere" e di pensare con la tua testa!!! Vedi un po’ - se riesci, leggi (e non buttare interventi a casaccio - in gitro) i due brevi testi di Monsignor Ravasi sul rospo nel pozzo e il cielo e il cervello ... e abbi il coraggio di guardare al di lÓ del tuo ombelico - come ha detto dall’India, il nostro Presidente del Consiglio. Cerca di fare come lui: pensa da "adulto"!!!

M. saluti,

Federico La Sala


COMUNICATO STAMPA *

Benvenuti "Dico"

Il disegno di legge che istituisce i cosiddetti "Dico" offre importanti elementi di riconoscimento e dignitÓ istituzionali verso tutte le forme di convivenza al di lÓ di ogni discriminazione anche di carattere sessuale. Estendere tutele e diritti sociali, non paternalisticamente dall’alto ma attraverso l’assunzione di responsabilitÓ solidale, l’animazione comunitaria oltre i confini e la partecipazione dal basso, Ŕ la grande scommessa dell’oggi. Su di essa si Ŕ impegnato il movimento pluralista, si potrebbe dire il crogiolo, di trasformazione profonda che partito dal dopoguerra Ŕ approdato al ’68 ha attraversato la crisi degli anni della restaurazione ed Ŕ sfociato nel movimento mondiale per "un nuovo mondo possibile" che ultimamente a Nairobi ha dato prova di maturitÓ e continuitÓ. I "Dico" sono almeno in parte frutto di tale movimento il cui spirito e le cui istanze hanno trovato politici attenti, sensibili e capaci di una mediazione aperta e intelligente.

Le comunitÓ cristiane di base sono parte della innervatura di quello stesso movimento. Esse vivono tutta la sofferenza e anche l’indignazione di tanta parte del mondo cattolico di fronte all’inumana intransigenza di gran parte delle gerarchie ecclesiastiche e alle loro strategie politiche lontane da ogni coerenza evangelica. Al tempo stesso le comunitÓ di base esprimono apprezzamento per il risultato degli sforzi di mediazione politica compiuti e continueranno a impegnarsi per l’affermazione sempre pi¨ compiuta della laicitÓ dello Stato, della politica e della vita quotidiana.

* Le ComunitÓ Cristiane di base 10 febbraio 2007


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: