Poster un message

En réponse à :
APPELLO E PETIZIONE

DON MILANI. NANNI BIANCHI, IL FALEGNAME DI BARBIANA, RICORDA E LANCIA UN GRIDO DI AIUTO : A LUI E AL "CENTRO FORMAZIONE E RICERCA DON LORENZO MILANI E SCUOLA DI BARBIANA" VOGLIONO TOGLIERE LA PAROLA !!! - a cura del prof. Federico La Sala

vendredi 9 février 2007 par Maria Paola Falchinelli
[...] Giovanni (Nanni) Banchi, classe 1937, ha personalmente vissuto l’epoca di Don Lorenzo Milani, è stato il falegname di Barbiana ed ha visto crescere sotto i suoi occhi gli allievi della Scuola di Barbiana. 25 anni fa ha salvato Barbiana dallo sfacelo dell’abbandono e, nel completo disinteresse delle amministrazioni che si sono succedute negli anni, da allora è punto di riferimento per le decine di migliaia di persone che hanno visitato Barbiana in questi anni, accogliendoli, (...)

En réponse à :

> DON MILANI. NANNI BIANCHI, IL FALEGNAME DI BARBIANA, RICORDA E LANCIA UN GRIDO DI AIUTO : A LUI E AL "CENTRO FORMAZIONE E RICERCA DON LORENZO MILANI E SCUOLA DI BARBIANA" VOGLIONO TOGLIERE LA PAROLA !!! - a cura del prof. Federico La Sala

samedi 23 juin 2007


-  La visita nel luogo dove il religioso fondò la sua famosa scuola
-  Il prossimo candidato alla guida del Pd : "Oggi siamo tutti parchi"

Veltroni nel paese di Don Milani Il sindaco assieme a Franceschini

-  E per spiegare l’attualità e l’importanza del messaggio di Barbiana cita
-  la canzone del bimbo profugo del Darfur, pubblicata su Repubblica.it
*

BARBIANA - La prima volta venne nel novembre 1999 quando era segretario dei Ds. Oggi è tornato da sindaco di Roma e probabile candidato alla guida del Partito democratico. Walter Veltroni, è arrivato in mattinata a Barbiana, borgo della provincia di Firenze di cui fu parroco don Lorenzo Milani e che qui ebbe la sua scuola. Il motivo della visita sono i 40 anni di "Lettera a una professoressa" scritto dal religioso con i ragazzi della scuola.

Ad accompagnare Veltroni c’è Dario Franceschini, capogruppo dell’Ulivo alla Camera, che da molti viene indicato come il quasi certo suo vice al vertice del nuovo soggetto politico. Ma l’occasione non è proprizia per l’attualità. Veltroni liquida infatti i giornalisti con un secco : "Oggi siamo parchi". Bisogna aspettare mercoledì quando Veltroni, a Torino, darà l’annuncio della sua candidatura.

Quanto al motivo di questa nuova trasferta a Barbiana, il sindaco di Roma la spiega così : "È stata pubblicata su internet (su Repubblica.it, ndr) una canzone di un bimbo del Darfur che racconta e dice ’io studierò e ce la farò’ (ascolta l’audio). Questo è il messaggio di Don Milani". Poi spiega che in questa società "c’è Don Milani più di quanto si pensi. Non sono per una società cinica, questa società è però piena di solidarietà e lo è di gente che non si fa vedere. O è così o la vita diventerà infernale per tutti noi".

E oggi, per lui, c’è un regalo da parte di Michele Gesualdi, presidente della Fondazione don Milani. Un libro ("Lettere ad una professoressa quarant’anni dopo") e una dedica : "Con amicizia, stima e speranza...". "E quel che conta - sorride Gesualdi - sono i puntini di sospensione". E l’attualità si riaffaccia prepotente.

* la Repubblica, 23 giugno 2007


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :