Inviare un messaggio

In risposta a:
Chi siamo noi, in realtà?! Alle origini del Moderno, Dante!!!

COSCIENZA, DOPPIA COSCIENZA, E SENZA COSCIENZA. LA QUESTIONE ANTROPOLOGICA ITALIANA, LA COSTITUZIONE - LA NOSTRA "BIBBIA CIVILE" - E LA POLITICA. Due note di Umberto Galimberti - segnalazione di don Aldo Antonelli e di José F. Padova, a cura di Federico La Sala

Uscire dallo stato di minorità: "Da tema e da vergogna/voglio che ormai tu ti disviluppe,/sì che non parli più com’om che sogna" (Purg., XXXIII).
domenica 8 luglio 2007 di Maria Paola Falchinelli
[...] È dai tempi di Dante che ci trasciniamo questi vizi e questa inosservanza delle regole comuni e condivise. E ciò è dovuto a quella doppia coscienza a cui il cattolicesimo (e non il protestantesimo) ci ha educati, per cui dal pulpito ascoltiamo i precetti e le regole e nel confessionale ci vengono perdonate le trasgressioni e le deroghe. Finché la politica non si fa carico di queste basi e strutture antropologiche che caratterizzano noi italiani, difficilmente potrà governare con (...)

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: