Poster un message

En réponse à :
"PietÓ per il mondo, venga il nuovo sapere"(M. Serres, Distacco, 1986) !!! "La violenza contro donne e bambine/i Ŕ tenuta nascosta in tutte le culture" !!!

Porre fine alle mutilazioni genitali femminili (MGF) !!! UN URLO LIBERATORIO E UN APPELLO DALLE DONNE DELL’ AFRICA : "VAGINA, VAGINA, VAGINA" di Sally Blakemore - a cura di pfls

WWW.EQUALITYNOW.ORG. UGUAGLIANZA ORA !!! USCIAMO DAL SILENZIO : DONNE E UOMINI, TUTTI E TUTTE - IN TUTTO IL MONDO !!!
dimanche 25 mars 2007 par Maria Paola Falchinelli
USCIRE DAL SILENZIO. Porre fine alle mutilazioni genitali femminili(MGF) - in tutto il mondo !!!

En réponse à :

> Porre fine alle mutilazioni genitali femminili (MGF) !!! --- L’Italia e’ uno dei Paesi membri dell’Europa con il piu’ alto numero di donne infibulate. A rivelare ’’l’inquietante’’ dato sulle mutilazioni genitali femminili e’ stata stamane l’eurodeputato Roberta Angelilli.

vendredi 21 novembre 2008

DONNE : ITALIA PAESE UE CON MAGGIOR NUMERO DI INFIBULAZIONI

(ASCA) - Roma, 21 nov - L’Italia e’ uno dei Paesi membri dell’Europa con il piu’ alto numero di donne infibulate. A rivelare ’’l’inquietante’’ dato sulle mutilazioni genitali femminili e’ stata stamane l’eurodeputato Roberta Angelilli, rappresentante del Forum europeo per i minori e delegato del sindaco di Roma per i diritti dei minori durante il workshop ’’Mutilazioni genitali femminili. Che fare ?’’, organizzato nella sala del Carroccio in Campidoglio.

Secondo gli ultimi dati Istat sulla presenza di donne straniere residenti in Italia al dicembre 2007, si contano, infatti, 67.988 donne provenienti da Paesi a tradizione scissoria e quindi potenzialmente a rischio (Egitto, Ghana, Costa D’Avorio, Eritrea, Burkina Faso, Etiopia, Camerun, Somalia, Guinea, Sudan, Kenya, Sierra Leone, Niger, Mali, Repubblica Centrafricana). Di queste donne, circa 40mila, e’ emerso nel corso dei lavori, sono state gia’ sottoposte alla pratica di infibulazione e ogni anno, 6mila bambine, tra i 4 e i 12 anni, rischiano di essere sottoposte a questa pratica illegale.

Le comunita’ provenienti da questi Stati sono concentrate soprattutto nelle grandi citta’ del nord (Milano, Torino, Bologna) e a Firenze e Roma.

Nel Lazio, in particolare, vivono circa 29mila donne provenienti dall’Africa e di queste, circa 10 mila provengono da Paesi nei quali e’ diffusa la pratica delle mutilazioni genitali femminili. A Roma e provincia, nello specifico, le donne a rischio di mutilazioni genitali femminili sono circa 8.500.

res-gc/dnp/ss


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :