Poster un message

En réponse à :
"PietÓ per il mondo, venga il nuovo sapere"(M. Serres, Distacco, 1986) !!! "La violenza contro donne e bambine/i Ŕ tenuta nascosta in tutte le culture" !!!

Porre fine alle mutilazioni genitali femminili (MGF) !!! UN URLO LIBERATORIO E UN APPELLO DALLE DONNE DELL’ AFRICA : "VAGINA, VAGINA, VAGINA" di Sally Blakemore - a cura di pfls

WWW.EQUALITYNOW.ORG. UGUAGLIANZA ORA !!! USCIAMO DAL SILENZIO : DONNE E UOMINI, TUTTI E TUTTE - IN TUTTO IL MONDO !!!
dimanche 25 mars 2007 par Maria Paola Falchinelli
USCIRE DAL SILENZIO. Porre fine alle mutilazioni genitali femminili(MGF) - in tutto il mondo !!!

En réponse à :

>Porre fine alle mutilazioni genitali femminili (MGF) !!! --- La Svezia sotto choc Sessanta bimbe mutilate Le infibulazioni scoperte a scuola (di Monica Perosino)

lundi 23 juin 2014

La Svezia sotto choc

Sessanta bimbe mutilate

Le infibulazioni scoperte a scuola. Scricchiola il modello d’integrazione

I sistemi sanitario e scolastico svedesi sono in allarme : molte infibulazioni vengono praticate nei Paesi di origine durante le vacanze estive

di Monica Perosino (La Stampa, 23.06.2014)

Un altro strappo, inatteso e doloroso. Proprio nel Paese, la Svezia, in cui le regole, la legge e la difesa dei diritti sono ormai talmente interiorizzati da essere dati per scontati. Eppure la spaccatura tra la societÓ-stereotipo e quella reale sembra essere sempre pi¨ profonda. Dopo le prime aggressioni neonaziste a una manifestazione di pacifisti a marzo, le « schedature » segrete dei Rom, gli scontri delle « banlieu » dell’anno scorso, i raid degli estremisti di destra contro gli immigrati, ancora una volta la patria del benessere viene risvegliata dai colpi della realtÓ.

I servizi sanitari di Norrk÷ping, cittÓ di 80 mila abitanti della Svezia orientale, hanno scoperto che 60 bambine e ragazze dai 4 ai 14 anni hanno subito mutilazioni genitali, 30 di loro sono nella stessa classe. La maggior parte Ŕ stata vittima della peggiore forma di mutilazione « rituale », con l’asportazione totale di clitoride e grandi labbra e l’area genitale cucita quasi completamente.

In Svezia la pratica Ŕ illegale giÓ dal 1982 (in Italia solo dal 2006), e viene punita con quattro anni di prigione, dieci nei casi pi¨ gravi. Dal 1999 Ŕ reato anche se praticata in altri Paesi. E ora l’allarme Ŕ altissimo, visto che molte mutilazioni vengono fatte all’estero, durante le vacanze estive, quando molte famiglie tornano ai loro Paesi d’origine dove sono ancora oggi un rito di passaggio all’etÓ adulta diffusissimo.

Secondo l’Eige, l’agenzia europea per l’uguaglianza di genere, la diffusione delle Fmg in Svezia ha coinciso con l’enorme flusso migratorio dall’Africa subsahariana - soprattutto dalla Somalia - negli Anni 80. Per questo i legislatori scandinavi, ancora una volta, hanno tentato di prevenire il danno con una regola. Ma non Ŕ bastato.

Gli effetti sulla ragazzine sono devastanti : infezioni gravissime, infertilitÓ, disturbi psichici, emicranie, crampi e, naturalmente, l’annientamento completo e definitivo della vita sessuale. « Abbiamo scoperto le mutilazioni durante i colloqui periodici con gli studenti : Ŕ stato uno choc - dice Juno Blom, direttrice del Dipartimento di sostenibilitÓ sociale dell’Ísterg÷tland - . Questo Ŕ un risveglio vergognoso per tutti noi ». « Vergogna », Ŕ questa la parola che corre di bocca in bocca, sui giornali, in televisione, nelle eterne riunioni che caratterizzano tutte le pieghe della societÓ fondata sul confronto.

Vergogna e senso di colpa. Per questo nessuno osa fare differenze tra i membri della societÓ-stereotipo e quelli pi¨ reali della societÓ multirazziale, nessuno allude all’origine delle vittime. Sono svedesi, punto. Svedesi da proteggere. « Il caso Norrk÷ping - spiega Blom - potrebbe essere strumentalizzato da forze xenofobe. Esacerbare ancora di pi¨ le tensioni. Non deve succedere. Qui in Svezia Ŕ incredibilmente importante che tutti siano trattati allo stesso modo ».


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :