Inviare un messaggio

In risposta a:
Buona Pasqua!!!

ITALIA. "Papā, sono libera. Sono salva. Venite a prendermi"!!! BARBARA VERGANI, la ragazza rapita nel Novarese, E’ STATA LIBERATA - E STA BENE!!! - a cura di pfls

lunedì 2 aprile 2007 di Maria Paola Falchinelli
[...] "Ha avuto un po’ di paura - ha ribadito il signor Vergani - mettetevi nei suoi panni, ma tutto sommato č in buone condizioni. Sono sempre stato fiducioso dal primo istante ero sicuro che si sarebbe risolto tutto entro stasera. Ora lasciatela riposare. Un saluto forse domani ve lo darā. Ora quel che conta non č guardare indietro ma andare avanti" [...]
Barbara Vergani, 24 anni, sta bene. Era stata presa ieri sera in auto
ed č stata abbandonata dai sequestratori (...)

In risposta a:

> ITALIA. "Papā, sono libera. Sono salva. Venite a prendermi"!!! BARBARA VERGANI, la ragazza rapita nel Novarese, E’ STATA LIBERATA - E STA BENE!!! - a cura di pfls

martedì 3 aprile 2007

Il presunto colpevole si chiama Virgilio Giromini, 46 anni, di Miasino. La polizia sta interrogando anche la madre, la convivente dell’uomo e le figlie di quest’ultima

-  Sequestro Vergani, un fermo
-  In questura anche quattro donne

NOVARA - Virgilio Giromini, 46 anni, di Miasino, č stato fermato per il sequestro di Barbara Vergani. Inizialmente si era parlato di quattro fermi, dal momento che in questura sono state convocate anche la convivente dell’uomo, Stella Vetrano, le due figlie di quest’ultima, rispettivamente di 16 e 20 anni, e la madre di Giromini.

All’uscita della questura, l’avvocato di Giromini, Andrea Lafrancesca, si č solo limitato a confermare che l’uomo "č in stato di fermo". E’ probabile che venga risentito nel primo pomeriggio di oggi, dopo l’interrogatorio delle quattro donne convocate.

Al momento l’uomo nega con decisione ogni responsabilitā: "Non sono stato io, ho paura di parlare", ha detto agli inquirenti. Ma le prove nei suoi confronti sono numerose. Tra esse ci sono le due sim usate per fare le telefonate a Carlo Vergani, il papā della giovane rapita, che sono state trovate nell’abitazione in frazione Tortirogno, a Miasino, di proprietā della madre ma usata da lui.

In quest’alloggio, considerata la prigione della ragazza, č stata anche sequestrata la macchina da scrivere che sarebbe stata usata per scrivere il biglietto con le richiesta del riscatto. E’ stata infine trovata anche una pistola giocattolo: un’arma che potrebbe essere quella usata per minacciare la ragazza il giorno del rapimento.

* la Repubblica, 3 aprile 2007


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: