Inviare un messaggio

In risposta a:
Liberateli....

APPELLO DI EMERGENCY. Per la liberazione di Rahmatullah Hanefi e Adjmal Nashkbandi. I talebani: "Abbiamo ucciso l’interprete Adjmal". Mastrogiacomo: "un omicidio orribile, gratuito, vigliacco". Per Strada, responsabili Prodi e Karzai - a cura di pfls

domenica 8 aprile 2007 di Maria Paola Falchinelli
[...] i Taliban: hanno mostrato al mondo la loro vera faccia, quella che rimproveravano a noi giornalisti di non volere raccontare all’esterno. E’ quella che ci hanno annunciato con una telefonata alle agenzie di stampa. Non sono stati ai patti: ci hanno tolto le catene e ci hanno detto che eravamo liberi. Ho visto il mio amico e interprete pronto ad imbarcarsi su un convoglio che lo avrebbe consegnato a degli emissari. Così hanno detto i Taliban che ci tenevano prigionieri, così hanno (...)

In risposta a:

> APPELLO DI EMERGENCY. Per la liberazione di Rahmatullah Hanefi e Adjmal Nashkbandi - a cura di pfls

venerdì 6 aprile 2007


-  Repubblica, appello a Karzai
-  "Faccia di tutto per salvare Adjmal"

Dopo l’ultimatum di Dadullah, il direttore di Repubblica Ezio Mauro, Daniele Mastrogiacomo hanno voluto lanciare un nuovo appello, in nome della vita di Adjmal Nashkbandi.

L’appello di Ezio Mauro

"Tutta Repubblica segue con angoscia questa vicenda fin dal primo giorno del sequestro di Daniele Mastrogiacomo e dei suoi due compagni di lavoro. Daniele ha potuto ritornare libero alla sua famiglia e al suo lavoro ma l’angoscia rimane. Questa vicenda è già costata la vita di Sayed Agha e siamo vicini a sua moglie e ai suoi figli. Non vogliamo che ci siano altri lutti. Per questo chiediamo al Presidente Karzai di fare tutto ciò che ritiene giusto e possibile per salvare la vita di Adjmal.

A chi tiene prigioniero Adjmal chiediamo di restituirgli la libertà ricordando che è andato nel sud dell’Afghanistan, insieme con Daniele e Sayed, soltanto per ragioni di lavoro ed esclusivamente per un compito giornalistico.

Non uccidete ancora: fate in modo che Adjmal possa ritornare dalla sua famiglia".

Ezio Mauro


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: