Inviare un messaggio

In risposta a:
Politica addio?

"Pd" - Un partito democratico? Un partito nuovo? Ma di quale Italia e di quale Europa? "Note da lontano 13": un commento di Rossana Rossanda, prima della investitura di Walter Veltroni - a cura di pfls .

Il convitato di pietra di tutta la storia, quello che è stato ucciso e si spera sepolto, è la radice socialista della sinistra.
giovedì 28 giugno 2007 di Maria Paola Falchinelli
[...] Il socialismo è stato declinato in molte maniere, ma un’idea forte aveva alla base, l’ insopportabilità politica, alla luce della modernità, di un modo di vivere e di produrre inuguagliante e strumentale come quello capitalistico, non regolato se non dal mercato. Sul come rimediarvi, se per riforme o per rivoluzione, è stato l’oggetto del contendere fra socialisti e comunisti, ma che quel «sistema» fosse intollerabile, per l’illibertà sostanziale che esso comporta per la grandissima (...)

In risposta a:

> "Pd" - Un partito democratico? Un partito nuovo? Ma di quale Italia e di quale Europa? --- l’omicidio della speranza... In conclusione non possiamo che ringraziarvi per averci consegnato nelle mani di un dittatore (Berlusconi) senza scrupoli, con il quale siete pronti a collaborare, che ha già ampiamente dimostrato di voler sostituire il welfare state con un sistema privato iniquo, di stampo americano, imperniato sul consumo esasperato ed esasperante. Grazie Walter!!!

mercoledì 16 aprile 2008

l’omicidio della speranza

contributo inviato da Alad_in il 15 aprile 2008

Caro Walter, anche se avevamo già messo in conto l’esito negativo delle elezioni, siamo profondamente amareggiati per la forte sconfitta, ma soprattutto per il danno provocato al popolo dei lavoratori dalla tua e dalla vostra ipocrisia rivestita di follia (Franceschini, D’Alema, Fassino e compagnia).

Siete riusciti in un’impresa che solo una persona insensata e totalmente priva di senso dello stato come Berlusconi avrebbe voluto realizzare: la scomparsa della sinistra e degli ambientalisti dal Parlamento. Siete stati bravi ! Avete reso un ottimo servigio ai signori dell’impresa ! Avete sgombrato il campo dai facinorosi che impedivano la realizzazione di tutte quelle opere “necessarie” per il paese: il ponte sullo stretto, la base di Vicenza, la Tav, le centrali nucleari, i termovalorizzatori. Grazie a voi probabilmente nei prossimi anni assisteremo alla svendita dei beni demaniali e alla trasformazione dell’Italia in un cantiere di opere incompiute che noi contribuenti pagheremo per anni (si veda il ponte di Messina) senza peraltro usufruirne. Opere che saranno realizzate da lavoratori sempre più precari, sottopagati e privi di qualsiasi tutela. Opere appaltate agli amici degli amici con leggi realizzate ad hoc.

Ci avete costretti ad un salto nel vuoto che farà tornare questo paese indietro nel tempo, in un tempo buio fatto di contrasti e costrizioni. Avete venduto l’anima per una serie di riforme, volute dagli imprenditori assoldati tra le vostre fila, che non comporteranno alcun benessere ma solo alcune agevolazioni pratiche e ulteriori aggravi e sacrifici per i lavoratori dipendenti.

Ciò che non avete capito, perché voi politici non avete intelletto per capire il paese reale, è che avete ucciso non un’ideologia, bensì la speranza di coloro che stanno peggio e che desiderano ardentemente essere liberati dal giogo della precarietà e della povertà, dall’oppressione della disoccupazione e dei salari indegni, dalla miseria di pensioni senza valore, dalla mancanza di una casa e dalle vessazioni provocate da tali condizioni. Non vi è bastato assoggettare e derubare i lavoratori dipendenti con i vostri decreti e de-cretini; avete voluto concludere l’opera con l’omicidio della speranza, unico alito di vita per chi già sopravvive.

La scomparsa della sinistra e degli ambientalisti dal Parlamento, uniche forze rappresentative dei ceti meno abbienti e di Madre Terra, è un danno enorme per il paese e per i lavoratori provocato dalla vostra incapacità di tenere fede a impegni e programmi. La vostra più grande riforma, oh riformatori, è stata quella di trasformarvi da sinistra in destra. Complimenti !

In conclusione non possiamo che ringraziarvi per averci consegnato nelle mani di un dittatore (Berlusconi) senza scrupoli, con il quale siete pronti a collaborare, che ha già ampiamente dimostrato di voler sostituire il welfare state con un sistema privato iniquo, di stampo americano, imperniato sul consumo esasperato ed esasperante.

Grazie Walter

contributo inviato da Alad_in il 16 aprile 2008, pubblicato il 15 sul sito del "Pd".


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: