Inviare un messaggio

In risposta a:
Ultimissime

Delitto di Cogne: l’ultima carta della difesa in una telefonata della Franzoni

mercoledì 25 aprile 2007 di Emiliano Morrone
Mancano due giorni, poi la sentenza. La Corte d’Appello deciderÓ, il 27 aprile, se confermare la pena a 30 anni per Annamaria Franzoni, oppure assolvere la donna (come chiede la difesa), per l’omicidio del piccolo Samuele Lorenzi, ucciso il 30 gennaio 2002. E proprio a poche ore dall’ultima udienza, viene resa nota una telefonata veritÓ della Franzoni.
Quella che potrebbe essere l’ultima carta da giocare per sperare nell’assoluzione. La telefonata, che Ŕ stata trasmessa a Live, (...)

In risposta a:

> Delitto di Cogne: l’ultima carta della difesa in una telefonata della Franzoni

venerdì 27 aprile 2007
io rimango del parere che se un estraneo si fosse intromesso per fare un dispetto non avrebbe ucciso il bambino con quella rabbia atroce e sconvolgente,oltretutto che l’assassino si mettesse anche il pigiama.... E stato perso troppo tempo utile per capire ed incastrare l’ipotetico assassino,secondo il mio parere.... Mi risulta che annamaria avesse dei malesseri quella mattina,addirittura dalla sera,figuriamoci se la notte abbia dormito,questa la mattina era giÓ fuori di testa ed ha commesso il fatto come ha spiegato il procuratore Corsi... Secondo me non la dovevano fare uscire dal carcere,piano piano confessava.....ha avuto cosi la protezione blindata dei familiari...

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: