Inviare un messaggio

In risposta a:
Una catastrofe sociale e culturale senza fine ... "PietÓ per il mondo, venga il nuovo sapere"(M. Serres, Distacco, 1986).

IL CASO DI RIGNANO FLAMINIO. I BAMBINI DELLA SCUOLA MATERNA DROGATI DALLE MAESTRE E LA NUOVA PEDOFILIA. Una legge da cambiare e una rete estesa all’intera Italia da smantellare. Un articolo e una riflessione denuncia di Flavia Amabile - a cura di pfls

mercoledì 25 aprile 2007 di Maria Paola Falchinelli
[...] ho chiesto un aiuto a Massimiliano Frassi presidente di Prometeo, l’associazione che da anni lotta contro la pedofilia (andate a dare uno sguardo al suo blog). Massimiliano sostiene che la vicenda di Rignano Ŕ legata a una rete nazionale di pedofili che da Nord si sta estendendo al sud. Mi ha citato casi molto simili di pedofilia da Brescia a Vallo della Lucania in provincia di Salerno. La rete prende di mira le scuole materne dove c’Ŕ abbondanza di bambini troppo piccoli per essere (...)

In risposta a:

> IL CASO DI RIGNANO FLAMINIO. I BAMBINI DELLA SCUOLA MATERNA DROGATI DALLE MAESTRE E LA NUOVA PEDOFILIA. Una legge da cambiare e una rete estesa all’intera Italia da smantellare. Un articolo e una riflessione denuncia di Flavia Amabile - a cura di pfls

venerdì 27 aprile 2007
I riscontri oggettivi, in questo come in altri casi ben documentati e che sono giunti fino al terzo grado di giudizio (prima del quale Ŕ quanto meno azzardato e pretestuoso dare per scontato che un reato ci sia stato) in cui Ŕ stata finalmente dimostrata l’infondatezza di ogni accusa, sono ben pochi e probabilmente spiegabili senza dover far ricorso a storie talmente tanto assurde da sembrare completamente inventate (per giunta da persone che mostrano degli evidenti limiti culturali ed emotivi, visto che si rifugiano in descrizioni di fatti e di comportamenti connotati da un’assoluta mancanza di coerenza e di verosimiglianza). Le indagini della magistratura e dei carabinieri (che le ricordo essere azioni dovute in seguito ad una denuncia, ma che da sole non provano proprio niente) non sono terminate, ma fino a questo momento (e parliamo di mesi di indagini, di intercettazioni ambientali, di perquisizioni, ecc.) non ci sono prove a carico di nessuno degli indagati. Lei da per scontate tante cose, come se gli indagati fossero stati colti in fragranza di reato. E’ brutto questo paese ed Ŕ pessima questa societÓ anche per la presenza di persone come lei, che non si preoccupano minimamente di approfondire i fatti, limitandosi ad emettere una sentenza di colpevolezza prematura e per ora basata sul nulla.

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: