Inviare un messaggio

In risposta a:
Eu-angelo e democrazia: "esperienze pastorali"

Don Lorenzo Milani, la Scuola di Barbiana, e la "Lettera a una professoressa". Un "ricordo" di Francesco Erbani - a cura di Federico La Sala

venerdì 11 maggio 2007 di Maria Paola Falchinelli
[...] Libro-manifesto, si è detto, consegnato al mondo contadino di Barbiana, utopico e indigesto. Ma quel volume, suggerisce Giorgio Pecorini, che ha frequentato il prete per dieci anni, «non deve esser letto come un ricettario, ma come un atteggiamento etico». «Spesso gli amici (...) insistono perché io scriva per loro un metodo, che io precisi i programmi (...)», annota don Milani in Esperienze pastorali, pubblicato nel 1958, quattro anni dopo l’arrivo a Barbiana. «Sbagliano la domanda, (...)

In risposta a:

> Don Lorenzo Milani --- “Route della Costituzione”. Da Monte Sole a Barbiana, 100 km di pace a piedi tra Emilia e Toscana con Pax Christi. Dal 18 al 25 agosto confronto sul tema “la democrazia secondo la Costituzione italiana”.

giovedì 6 giugno 2013

“Route della Costituzione”

Da Monte Sole a Barbiana, 100 km di pace a piedi tra Emilia e Toscana con Pax Christi

Dal 18 al 25 agosto confronto sul tema “la democrazia secondo la Costituzione italiana”.

di Pax Christi *

Parteciperanno, tra gli altri, fr. Luca Daolio, monaco dossettiano, Domenico Cella, costituzionalista, Anna Rosa Nannetti e Francesco Pirini, testimoni della strage di Monte Sole, Stefano Tagliaferri, amministratore e già presidente della Comunità montana del Mugello, mons. Giovanni Giudici, presidente Pax Christi, Siriana Farri, ex dirigente scolastica, Michele Gesualdi, ex alunno della scuola di Barbiana.

La “Route della Costituzione” di Pax Christi, che arriva quest’anno alla sua sesta edizione, si svolgerà dal 18 al 25 agosto. I partecipanti cammineranno da Monte Sole a Barbiana, dai luoghi della più sanguinosa strage nazifascista, dove oggi è la sede della Piccola Famiglia dell’Annunziata, comunità religiosa fondata da Giuseppe Dossetti, che fu anche fra i più importanti Padri Costituenti, alla sperduta parrocchia di montagna dove don Milani concepì e realizzò la sua scuola per gli ultimi, i figli dei montanari che dovevano diventare "cittadini sovrani", dando concreta attuazione ai principi della Costituzione: non a caso don Milani affermava che i suoi fondamentali punti di riferimento erano il Vangelo e la Costituzione.

Tra l’imbocco del sentiero che sale a Monte Sole e la scuola di Barbiana c’è una distanza di circa 100 chilometri, che nelle ultime cinque estati è stata percorsa, in gruppo, da molti giovani e meno giovani accomunati dall’interesse per la scoperta, o riscoperta, dei luoghi dove è si è fatta e si continua a fare resistenza contro i razzismi, le discriminazioni, la guerra, la violenza: a Monte Sole sessantotto anni fa i contadini e gli sfollati cercarono di difendersi dall’odio razzista delle SS e caddero in 770; a Barbiana più di cinquant’anni fa un “prete scomodo” inventò una scuola che nessuno avrebbe mai potuto copiare, ma che da allora è un modello per tutti quelli che amano davvero la scuola, e amano ancora di più i loro allievi, e che a Barbiana continuano ad andare per respirare quell’aria pura che fatica ancora ad entrare nelle altre scuole; ancora a Monte Sole, alla Scuola di Pace, oggi si impara, tra l’altro, a condividere e a convivere tra giovani ebrei e palestinesi e tra cattolici e protestanti dell’Irlanda del Nord.

Il percorso della route - che si snoda nei luoghi dove si è combattuta la Seconda Guerra Mondiale e si è fatta la Resistenza e dove quindi, come ha detto Calamandrei, è letteralmente nata la Costituzione - diventerà un vero e proprio nuovo sentiero, che è già segnalato nella parte iniziale con i cartelli che riportano integralmente il testo dei primi 13 articoli della Costituzione italiana; gli altri articoli, cadenzati lungo il percorso, seguiranno e l’auspicio è che prima o poi si possano trovare i necessari finanziamenti e arrivare a posare tutti i cartelli.

Come ogni anno la route propone un tema da approfondire: quest’anno i partecipanti alla route si confronteranno su “la democrazia secondo la Costituzione italiana”. Aiuteranno ad approfondire il tema, tra gli altri, fr. Luca Daolio, monaco dossettiano, Domenico Cella, costituzionalista (Presidente Istituto Regionale di Studi sociali “Alcide De Gasperi”) , Anna Rosa Nannetti e Francesco Pirini, testimoni della strage di Monte Sole, Stefano Tagliaferri, amministratore e già presidente della Comunità montana del Mugello, mons. Giovanni Giudici, presidente Pax Christi, Siriana Farri, ex dirigente scolastica, Michele Gesualdi, ex alunno della scuola di Barbiana.

Per informazioni e iscrizioni si può visitare il sito www.paxchristi.it , scrivere a segreteria@paxchristi.it , paxchristibologna@tin.it, telefonare al numero 055 2020375 (Segreteria nazionale Pax Christi).

* Il Dialogo, Martedì 04 Giugno,2013


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: