Inviare un messaggio

In risposta a:
"Maria", "Giuseppe" ... e "Mario". Al di lÓ della "tragedia"!!! Una lezione eu-angelica (di amore - "charitas", non di "mammona" - "caritas")!!!

MARIA MONTESSORI - MA DOV’╚ "GIUSEPPE"?! UNA VITA NELLA SCIA DI "MARIA", "MATER ET MAGISTRA", PER TUTTI I BAMBINI DEL MONDO. Un film sulla vita della pedagogista fra coraggio, modernitÓ, scoperte, e drammi privati e pubblici - a cura di Federico La Sala

venerdì 1 giugno 2007 di Maria Paola Falchinelli
[...] La fiction ripercorre le tappe fondamentali della vita della Montessori, nata a Chiaravalle, nelle Marche, nel 1870, prima donna a diventare medico dopo l’UnitÓ d’Italia, nel 1896, a Roma. Assistente presso la clinica psichiatrica dell’universitÓ, ebbe una relazione con un suo docente, Giuseppe Montesano (interpretato nel film da Massimo Poggio), da cui nacque Mario, dato in affido per evitare lo scandalo. Nel 1907 diede vita, nel quartiere San Lorenzo di Roma, alla prima Casa dei (...)

In risposta a:

> MARIA MONTESSORI. Un film (Canale 5, il 28 e il 30 maggio) sulla vita della pedagogista (interpretata da Paola Cortellesi) fra coraggio, modernitÓ, scoperte e drammi privati - a cura di pfls

domenica 8 luglio 2007

-Si conclude con l’assegnazione dei premi il festival della serialitÓ televisiva
-  Fra i film editi, vince quello sulla pedagogista interpretata dalla Cortellesi

-  FictionFest, vince "Maria Montessori"
-  Da Valsecchi una serie sul G8 di Genova

-  Nel bilancio finale, Mediaset batte Rai per sei premi a cinque
-  La TaoDue annuncia "Macelleria Diaz", e una serie su Vermicino

ROMA - I numeri incoraggiano e premiano la sfida. Trentatremila spettatori in tutto, centoquaranta titoli presentati, ventinove anteprime mondiali. Si chiude cosý il Roma FictionFest, la prima manifestazione dedicata alla serialitÓ televisiva. Una "scommessa vinta, un’intuizione che si Ŕ rivelata giusta, con le premesse per continuare questa bella avventura" commenta il direttore del festival, Felice Laudadio. Al termine di una settimana di kermesse, la serata di gala all’Auditorium della Conciliazione, Fabio Fazio e Nancy Brilli maestri di cerimonie, con l’assegnazione dei premi.

Il riconoscimento principale, il Maximo Diamond Award (un trofeo tempestato da 100 carati di diamanti), assegnato dai presidenti delle giurie popolari per le sezioni competitive "miniserie, film tv e serialitÓ", va al britannico Perfect parents di Joe Ahearne. Per la fiction edita (valutata da una giuria di critici stranieri) vince la miniserie di Canale 5 Maria Montessori - Una vita per i bambini di Gianluca Maria Tavarelli, che si aggiudica anche i Maximo Award per la sceneggiatura e per l’attrice protagonista Paola Cortellesi. Nella stessa sezione, miglior attore protagonista Ŕ Rolando Ravello per le produzioni Rai Il Pirata - Marco Pantani e Crimini - Terapia d’urto, mentre il premio per la regia va a Michele Soavi per Nassiriya - Per non dimenticare.


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: