Inviare un messaggio

In risposta a:
Scuola

Esami di maturità: su Dante, legalità e Costituzione le tracce uscite alla prova di italiano

mercoledì 20 giugno 2007 di Emiliano Morrone
Dante, legalità e Costituzione sono gli argomenti delle tracce della prova di italiano per la maturità. Uscite oggi, Federico La Sala, di la Voce di Fiore, ha fondato la sua enorme impresa intellettuale sul giornale proprio muovendo dal padre della lingua italiana e dalla cultura dei valori nazionali e dello Stato. Lontano da retoriche ideologiche, La Sala ha anticipato di due anni, se vogliamo, le tracce della prova di maturità di oggi. Piuttosto, come lo stesso professore campano ha (...)

In risposta a:

> Esami di maturità: su Dante, legalità e Costituzione le tracce uscite alla prova di italiano - MONTALE, LA CONDIZIONE FEMMINILE, LO STRANIERO NELL’ARTE, LA COSTITUZIONE ITALIANA. sono queste, secondo quanto si apprende, le tracce proposte agli studenti che stamani stanno sostenendo l’esame di maturità.(ANSA).

mercoledì 18 giugno 2008

Ansa» 2008-06-18 09:15

MATURITA’ AL VIA CON IL TEMA D’ITALIANO

ROMA - Montale, la condizione femminile, lo straniero nell’arte e la Costituzione italiana: sono queste, secondo quanto si apprende, le tracce proposte agli studenti che stamani stanno sostenendo l’esame di maturità.

E come da tradizione, le tracce erano state in parte anticipate dal tam tam dei siti studenteschi. Secondo StudentVille.it, le prime notizie sulle tracce sarebbero arrivate attraverso un sms inviato dall’interno di una scuola alle 8.07 (nickname Imthebest).

Sono quasi mezzo milione di studenti di tutta Italia alle prese stamani con la prima prova degli esami di maturità, il tema di italiano, uguale per tutti gli indirizzi. Ancora una volta sono gli istituti tecnici quelli con il maggior numero di candidati (37,8%), seguiti dai licei scientifici con il 21,5.

Aperte alle 8.30 le buste con le tracce degli argomenti, gli studenti avranno 6 ore a disposizione per terminare il proprio compito.

Moravia e Svevo, i diritti dell’uomo, i problemi ambientale, la tragedia dei morti sul lavoro, il bullismo. Sono queste le tracce per gli esami di maturità più gettonate su siti e blog dedicati agli studenti.

Per la prova d’italiano sono confermate le tipologie adottate negli anni scorsi e dunque gli studenti possono scegliere tra l’analisi di un testo letterario, la produzione di un saggio breve o di un articolo di giornale (questi due scelti tra i diversi ambiti di riferimento: storico-politico, socio-economico, artistico-letterario, tecnico-scientifico), il tema di argomento storico o di attualità. I candidati potranno consultare il dizionario di italiano e non potranno uscire prima di tre ore dalla dettatura del tema. Cellulari, videotelefonini, palmari, pc portatili e qualsiasi dispositivo a luce infrarossa o ultravioletta sono severamente messi al bando e qualsiasi collegamento delle scuole con internet stamani sarà disattivato.

Il giorno successivo, 19 giugno, è la volta della seconda prova che varia da scuola a scuola (quest’anno sono ’uscite’ come materie greco al liceo classico, greco, matematica allo scientifico; lingua straniera al linguistico; pedagogia al pedagogico; elementi di architettura all’artistico; per i ragionieri economia aziendale e per i geometri costruzioni).

Lunedì 23 giugno, infine, è in calendario la terza e ultima prova scritta multidisciplinare (minimo 4 discipline), il cosiddetto ’quizzone’. Ancora una volta sono gli istituti tecnici quelli con il maggior numero di candidati (37,8%), seguiti dai licei scientifici (21,5%).

IL MESSAGGIO DEL MINISTRO -"Vi sono vicina e vi faccio un grosso in bocca al lupo": è il messaggio del ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Maria Stella Gelmini: "Non voglio fare della retorica, e ricordare solo che l’esame di maturità è una tappa fondamentale nella crescita educativa, ma anche umana, dei ragazzi. In questo momento so bene che tra loro prevale l’agitazione e la preoccupazione. E’ normale. Anche per me è stato così. Ci tengo comunque a dire a tutti i 500 mila ragazzi che solo loro vicina".

LA SCELTA DELLE PROVE - Le tracce, come di consueto, sono state individuate da una commissione di esperti, che ha poi sottoposto una rosa di proposte al ministro per la scelta finale (la selezione, per i tempi delle operazioni, è stata fatta non dal ministro in carica, ma dal precedente).

GLI SCRITTI - Sono confermate le tipologie adottate negli anni passati: analisi di un testo letterario, produzione di un saggio breve o di un articolo di giornale (a scelta tra i diversi ambiti di riferimento:storico-politico, socio-economico, artistico-letterario, tecnico-scientifico), tema di argomento storico, tema di attualità. In calendario per giovedì, la seconda prova scritta (quest’anno è stato scelto greco per il classico e matematica per lo scientifico) mentre, con un week-end di riposo in mezzo, il 23 giugno si tornerà in classe per il terzo e ultimo scritto, il cosiddetto quizzone, messo a punto dalle singole commissioni esaminatrici che stabiliranno anche la durata della prova.

GLI ORALI - Archiviati i tre scritti, la strada per gli studenti comincia a essere in discesa. Dopo la correzione dei compiti si passa, infatti, ai colloqui svolti su argomenti di interesse multidisciplinare attinenti ai programmi e al lavoro didattico dell’ultimo anno di corso. E’ prevista la presentazione di una tesina redatta nel formato preferito, anche multimediale, e si potrà iniziare l’esame con un argomento a scelta e, negli indirizzi pedagogico-musicali, mediante l’esecuzione di un brano musicale.

DEBITI - Poiché la riforma dell’esame di maturità entrerà a pieno regime soltanto nel 2008-2009, quest’anno valgono ancora le disposizioni transitorie. E dunque, in sede di scrutinio finale, il consiglio di classe ha fatto una valutazione complessiva dello studente con la possibilità di decidere l’ammissione (motivandola) anche di candidati che presentavano valutazioni non sufficienti nelle singole discipline, tenendo conto degli sforzi compiuti per colmare eventuali lacune.

I PUNTI - La commissione dispone di 45 punti per la valutazione delle prove scritte (ripartiti in parti uguali tra le tre prove) e di 35 punti per i colloqui. A ciascun candidato é assegnato un voto finale complessivo in centesimi che è il risultato della somma dei punti attribuiti agli scritti e al colloquio e dei punti relativi al credito scolastico acquisito da ciascun candidato. Per superare l’esame è sufficiente un punteggio minimo di 60/100. Agli studenti superbrillanti che conseguono il punteggio massimo di 100 punti potrà essere concessa anche la lode, ma questa deve essere attribuita dalla commissione all’unanimità.


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: