Poster un message

En réponse à :
Eu-ropa ed eu-angelo ....

IL LATINO, IL "FUTURO LATINO", LA MESSA IN LATINO e il "MOTU PROPRIO" DEL PAPA DELLA CHIESA CATTOLICO-ROMANA. Una lezione sul "latinorum" del prof. Raffaele Simone - a cura di Federico La Sala

lundi 9 juillet 2007 par Maria Paola Falchinelli
[...] Il fatto è che le religioni amano
associarsi a lingue presunte
“originarie” e dotate di un flavor
esoterico e iniziatico,
anche se nessuno le capisce : anzi
esattamente per quello. Così
assicurano la propria autenticità
e continuità rispetto agli inizi :
allora le formule rituali possono
trasformarsi tranquillamente
in mantra, in “Donne Bisodie”
e in “sicuterat”. Non importa
che si capisca, quel che
conta è che ci si distingua dagli
altri.
La chiave (...)

En réponse à :

> IL LATINO, IL "FUTURO LATINO", LA MESSA IN LATINO e il "MOTU PROPRIO" DEL PAPA DELLA CHIESA CATTOLICO-ROMANA. Una lezione sul "latinorum" del prof. Raffaele Simone - "QUALE LATINO PER L’EUROPA ?" (CONVEGNO iNTERNAZIONALE, AD AQUILEIA).

mardi 25 septembre 2007

C L E

„CENTRUM LATINITATIS EUROPAE“

Associazione per la Valorizzazione delle Culture Classiche

Sede in Aquileia (UD)

www.centrumlatinitatis.org

Il CLE è inserito nell’ elenco definitivo dei soggetti qualificati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per la formazione del personale docente (Decreto del 6.12.2004 Prot. n. 4349/C/3, ai sensi del D.M. 177 del 10.7.2000)

26-27 ottobre 2007

Convegno Internazionale

Quale latino per l’Europa ?

Aquileia (UD) 27 ottobre 2007

Ore 9.00 - 13.00

l’Associazione Centrum Latinitatis Europae ha organizzato, per il decennale della sua costituzione, un Convegno Internazionale “Quale latino per l’Europa ?”, che si terrà ad Aquileia (UD) nei giorni 26-27 ottobre 2007 .

Il Convegno costituisce occasione di incontro fra Autorità politiche a tutti i livelli, dal Comune alla Provincia, alla Regione a Enti Sopranazionali, e Personalità del mondo della Scuola, rappresentanti del Ministero, dell’Ufficio Regionale, dei docenti, dei sindacati, delle Associazioni, degli Editori.

Al Convegno partecipano Autorità ecclesiastiche, in quanto la Chiesa, realtà sopranazionale, ha avuto il merito di aver mantenuto l’uso della lingua latina e conservato il patrimonio di valori e di saperi di due millenni.

L’incontro allargato a tutte le componenti della società conferisce valore all’apprendimento di questa disciplina rigorosa, formativa e pluridisciplinare, che non può rimanere circoscritta agli anni del Liceo, ma deve costituire la base della formazione del cittadino europeo nei vari ambiti in cui si troverà ad operare : il Diritto, gli Studi storici, gli Studi scientifici, gli Studi di Archivistica, l’Archeologia, l’Epigrafia e la Paleografia.

Il momento attuale, infatti, richiede particolare attenzione all’impegno civile, alla cittadinanza responsabile, al senso di appartenenza ad una realtà geopolitica che abbraccia l’Europa ed i Paesi dell’Area Mediterranea.

In questo contesto il latino rappresenta un denominatore comune fra le culture degli Stati, un elemento di unione, un legame tra passato e presente, tra studi specialistici e bisogni culturali del territorio.

Senza la conoscenza, ma una conoscenza forte, sostenuta dalla comunità, il passato diventa muto, e non sarà più in grado di parlare alle generazioni future. Tutto il patrimonio di immagini, simboli, metafore, valori trasmessi dal mondo culturale latino deve non solo essere tramandato, ma anche diffuso fra coloro che non lo hanno studiato direttamente.

Solo così l’Umanesimo del XXI secolo può ricongiungersi idealmente all’Humanitas romana, per attingervi nuova linfa, nuovo entusiasmo, nuova forza, nuovi significati e proseguire nel cammino di piena realizzazione delle capacità razionali e di affermazione della giustizia e della ricerca del bene pubblico.

Le nostre convinzioni ci portano alla richiesta, da inoltrare al Parlamento Europeo, del riconoscimento del latino quale lingua ufficiale dell’Europa, lingua di sostrato culturale. Crediamo che un fenomeno mondiale come la lingua latina possa costituire un forte elemento di coesione ed un fattore di propulsione scientifico-culturale per il nostro Paese.

Ci adoperiamo perché non muoia il valore della cultura, perché dall’antichità si possano leggere tracce significative per sostenerci nell’azione quotidiana e nella costruzione di una nuova, ragionevole fiducia nell’uomo.

Aquileia 19 settembre 2007

Loredana Marano

Coordinatore Generale

Centrum Latinitatis Europae

www.centrumlatinitatis.org

0431-30431

347-9821990

loredanamarano@alice.it


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :