Inviare un messaggio

In risposta a:
Il sonno dell’Europa, della Chiesa cattolico-romana, e della ragione ....

AL DI LA’ DEL MONOTEISMO MONOPOLISTICO E CATTOLICO-ROMANO, LA RIVELAZIONE DI AMORE. PIETRO RICONOSCE GESU’ COME IL FIGLIO DEL DIO VIVO, IL DIO DI GIUSEPPE E DI MARIA, MA NON DEL DIO DEI MORTI E DI "MAMMONA", IL "DEUS CARITAS" DEL "PIETRO" DEL VATICANO!!! Due brevi note di Federico La Sala

martedì 4 settembre 2007 di Maria Paola Falchinelli
[...]Pietro:
"Tu sei il Cristo, il figlio del Dio vivo"
GESU’:
"Beato sei tu, Simone figlio di Giona, poiché non è la carne né il sangue che ti hanno fatto questa rivelazione, ma il Padre mio che sta nei cieli" - AMORE (Agape, Charitas) [...]

Un incontro e un dialogo:
Come ti chiami?
Gesù.
Gesù?!
E di "Chi" sei figlio?
Sono figlio dell’Amore di Maria e di Giuseppe.
Ma chi ha deciso di chiamarti così?
Il mio papà, Giuseppe [Mt. (...)

In risposta a:

> AL DI LA’ DEL MONOTEISMO MONOPOLISTICO E CATTOLICO-ROMANO, LA RIVELAZIONE DI AMORE. ---- Dio non gioca a dadi (Einstein). "Uno. Il battito invisibile" - L’Uno ci avvolge, pulsa in noi. Troviamolo (Giulio Busi - Il Mulino).

martedì 25 gennaio 2022

#DIVINA COMMEDIA,

ANCORA

IL #REGIME DELL’#UNO

E

LA #DOTTA IGNORANZA!

"#Dio non gioca a #dadi"

ma, dopo la #lezione di

#Georges de La Tour,

l’#Uno

è ancora

il più sfuggente

e misterioso

tra i #numeri?

#A che gioco giochiamo?!


Scheda editoriale *

GIULIO BUSI

Uno

Il battito invisibile

L’Uno ci avvolge, pulsa in noi. Troviamolo. L’Uno è stupore, incompletezza, mistero. A tratti, in una grande sventura o in una gioia profonda, per caso o dopo avere cercato a lungo, ci rendiamo conto d’essere parte di un tutto che ci sovrasta, ci avvolge e allo stesso tempo si sottrae alla nostra comprensione. Lo sentiamo, il tutto, senza poterlo distinguere con esattezza. Sebbene non ci sia consentito misurarlo con la ragione, ci pare quasi di toccarlo, tanto è vicino, intimo. Vecchie storie bibliche, sogni di mistici, saggezza indiana, inquietudini dei filosofi greci, poesia del Novecento. Sono i bracci di un fiume immenso e segreto, che questo libro risale passo dopo passo in cerca dell’Uno, del suo fulgore, del suo battito lieve, profondo, invisibile. L’Uno, il più sfuggente e misterioso tra i numeri.

Giulio Busi è esperto di mistica ebraica e di storia rinascimentale, insegna Giudaistica alla Freie Universität di Berlino. Collabora da molti anni alle pagine culturali del «Sole 24 Ore». Per il Mulino ha pubblicato «Indovinare il mondo. Le cento porte del destino» (2021).

* Fonte: Il Mulino


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: