Poster un message

En réponse à :
Pianeta Terra e UmaNITA’ ...

CINA. PECHINO. L’8.08.2008 inizio dei giochi olimpici, ma molti i problemi ancora non risolti. A partire dai diritti umani !!! - a cura di pfls

mercredi 8 août 2007 par Maria Paola Falchinelli
[...] se l’apparato prepara lo storico evento con toni trionfalistici, i problemi - guardando al di lą dello sfarzo dei preparativi - esistono, eccome. Sul fronte dei diritti umani, oggi, quaranta dissidenti cinesi, tra cui la fondatrice dell’associazione delle Madri di Piazza Tienanmen, Ding Zilin hanno diffuso una lettera aperta alle autoritą cinesi affinché vengano liberati di tutti i detenuti per reati d’opinione [...]
LUNGA VITA ALL’ITALIA : "RESTITUITEMI IL MIO URLO" !!!Dalla Cina, la (...)

En réponse à :

> CINA. PECHINO. L’8.08.2008 inizio dei giochi olimpici, ma molti i problemi ancora non risolti. --- L’Italia ha battuto l’Honduras 3-0 (2-0) nella prima partita del torneo olimpico maschile di calcio.

jeudi 7 août 2008

Ansa » 2008-08-07 12:40

PECHINO : L’ITALIA DI CASIRAGHI BATTE L’HONDURAS 3-0

PECHINO - L’Italia ha battuto l’Honduras 3-0 (2-0) nella prima partita del torneo olimpico maschile di calcio.

ROSSI, DOMANI NON METTERO’ SIMBOLI

"Penso che se veramente si voglia boicottare la Cina lo si deve fare a livello economico. Gli atleti invece sono qui solo per fare gli atleti". Alla vigilia della cerimonia inaugurale dei Giochi di Pechino, il portabandiera azzurro si schiera con il mondo dello sport nello scontro avviato da alcuni politici che chiedevano di disertare la sfilata.

Il campione della canoa ha sottolineato che le istituzioni qui saranno comunque presenti, facendo intendere che si chiede allo sport quello che invece dovrebbero fare la politica e anche il mondo economico : "Qui ci sarą il ministro degli Esteri e poi la bandiera ce l’ha data il presidente Napolitano", ha aggiunto Rossi. L’alfiere ha anche detto che domani sera non porterą alcun simbolo di protesta per la difesa dei diritti umani.

ARRIVATO FRATTINI, E’ IN DIVISA OLIMPICA AZZURRI

Il ministro degli Esteri, Franco Frattini, ed il sottosegretario allo Sport, Rocco Crimi, sono sbarcati dall’aereo a Pechino in divisa della nazionale olimpica italiana. Ad accoglierli c’erano il presidente del Coni, Gianni Petrucci, il segretario e capodelegazione azzurra Raffaele Pagnozzi e l’ambasciatore italiano in Cina, Riccardo Sessa.

TORCIA SU GRANDE MURAGLIA

Accolta da centinaia di persone in festa la fiaccola olimpica e’ arrivata oggi alla Grande Muraglia cinese dopo il passaggio di ieri in piazza Tienanmen. Domani la torcia fara’ il suo ingresso nello Stadio nazionale nella cerimonia inaugurale delle prime Olimpiadi della storia in terra cinese. Ancora top secret il nome degli ultimi tedofori.

A poche ore dalla dalla conclusione del suo tormentato viaggio intorno al mondo, segnato dalle proteste degli esuli tibetani e dei gruppi per i diritti umani, la fiaccola e’ stata accolta da centinaia di persone in festa nella foschia del mattino.

La folla ha sventolato bandiere cinesi, lanciato confetti sui tedofori e urlato a perdifiato ’’forza Cina, forza Olimpiadi !’’. L’ultima contestazione e’ avvenuta ieri a Pechino, quando quattro attivisti hanno issato degli striscioni inneggianti alla liberta’ del Tibet nei pressi dello stadio olimpico, il Nido d’Uccello.

Atteso a Pechino l’arrivo di Bush dopo una tappa a Bangkok.

BETTINI : DOPING ? SE ANCHE PER ALTRI CONTROLLI SERI...

’’Io non credo che tutti i matti siano nel ciclismo’’. Lo ha detto il campione olimpico in carica, Paolo Bettini, commentando gli ultimi casi di doping scoperti nel ciclismo. Il campione livornese alla vigilia della gara olimpica vuole fare chiarezza sulla serieta’ dei controlli antidoping a cui si sta sottoponendo il mondo del ciclismo da anni.

’’Mi viene da ridere - ha detto - quando sento altri atleti che dicono di essere pronti ad intensificare i controlli. Noi sono 10 anni che lo facciamo. E se venissero compiuti controlli seri anche nelle altre discipline scopriremmo che tutti i matti non sono da noi’’. Il campione olimpico ha aggiunto : ’’Noi stiamo pagando, ma stiamo facendo chiarezza anche se siamo tanti ed qualche volta qualcuno ci ricorda che qualche matto in gruppo lo abbiamo. Ma, per fortuna, se il doping e’ una macchina molto veloce, l’antidoping e’ in rimonta e ora non c’e’ piu’ tanta differenza’’.

BALDINI ARRIVATO IN PROCURA CONI

Lo schermitore Andrea Baldini e’ arrivato in leggero anticipo stamani all’appuntamento con il capo della procura antidoping del Coni, Ettore Torri, che nei giorni scorsi lo aveva convocato.

Baldini e’ accompagnato dall’avv. Giulia Bongiorno. Al suo arrivo non ha rilasciato dichiarazioni alla stampa. Per lui ha parlato l’avvocato affermando che lo schermidore parlera’ con i giornalisti al termine dell’audizione.


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :