Inviare un messaggio

In risposta a:
Pianeta Terra e UmaNITA’ ...

CINA. PECHINO. L’8.08.2008 inizio dei giochi olimpici, ma molti i problemi ancora non risolti. A partire dai diritti umani!!! - a cura di pfls

mercoledì 8 agosto 2007 di Maria Paola Falchinelli
[...] se l’apparato prepara lo storico evento con toni trionfalistici, i problemi - guardando al di là dello sfarzo dei preparativi - esistono, eccome. Sul fronte dei diritti umani, oggi, quaranta dissidenti cinesi, tra cui la fondatrice dell’associazione delle Madri di Piazza Tienanmen, Ding Zilin hanno diffuso una lettera aperta alle autorità cinesi affinché vengano liberati di tutti i detenuti per reati d’opinione [...]
LUNGA VITA ALL’ITALIA: "RESTITUITEMI IL MIO URLO"!!!Dalla Cina, la (...)

In risposta a:

> CINA. PECHINO. L’8.08.2008 inizio dei giochi olimpici --- Comincia bene l’avventura olimpica della pallavolo azzurra. La nazionale femminile ha battuto la Russia 3-1 nella prima partita del girone B.

sabato 9 agosto 2008

Ansa» 2008-08-09 10:12

OLIMPIADI: PARTE BENE L’ITALVOLLEY, DRAMMA PER LA AGUERO

PECHINO - Comincia bene l’avventura olimpica della pallavolo azzurra. La nazionale femminile ha battuto la Russia 3-1 (25-20, 17-25, 25-16, 25-23) nella prima partita del girone B. Ma e’ dramma per la Aguero. Con l’angoscia nel cuore per non aver potuto rivedere la madre prima che morisse, la schiacciatrice cubana naturalizzata italiana è arrivata al villaggio atleti dei Giochi. L’azzurra si è subito unita alle sue compagne della nazionale italiana di pallavolo. La madre di Tai, la pallavolista azzurra di origini cubane è morta a causa di un tumore ai polmoni. Sono stati tre giorni drammatici per la pallavolista.

Aguero aveva infatti lasciato Pechino per rientrare a Cuba, da dove era fuggita nel 2001 per sposarsi in Italia, proprio per poter star vicino alla madre in fin di vita. Ma atterrata a Francoforte non aveva ricevuto l’ok per il visto ed era stata costretta a ripartire di nuovo per la capitale cinese. Prima che arrivasse la notizia della morte della madre le autorità cubane avevano dato il via libera per il rientro della giocatrice, appena sbarcata a Pechino.

All’atleta è stato subito mandato un messaggio di cordoglio dal presidente del Coni, Gianni Petrucci, e dal capo delegazione azzurro a Pechino, Raffaele Pagnozzi.

Viste le implicazioni di privacy, il comitato olimpico italiano ha deciso di non intervenire più sulla vicenda drammatica della giocatrice, fino a quando l’atleta non tornerà a disposizione della nazionale di pallavolo.

PECHINO: PRIMO ORO CECO, CINA DELUSA - Buongiorno Italia, a Pechino tutto bene, ma non per Cina e Italia, almeno nelle primissime gare dell’Olimpiade 2008. La squadra di casa avrebbe dovuto conquistare il primo oro in assoluto dei Giochi, nella carabina 10 metri donne, con la grande favorita Du Li, e invece la ragazza che nei giorni scorsi aveva lamentato una pressione eccessiva su di lei da parte della stampa del suo paese, e’ rimasta ai piedi del podio, avendo ottenuto soltanto il quarto posto.

L’oro, il primo di Pechino 2008, e’ andato alla ceca Katerina Kurkova diventata signora Emmons dopo il matrimonio nel 2007 con il collega americano Matt Emmons, a sua volta oro ad Atene 2004 ma diventato famoso nel suo paese soprattutto per aver fallito il primo posto in un’altra gara (in cui era in testa), la carabina tre posizioni, tirando sul bersaglio sbagliato, tradito dall’emozione. L’argento della gara femminile di oggi e’ andato alla russa Galkina e bronzo alla croata Pejcic. Che le atlete di casa abbiamo avvertito il peso delle attese e’ testimoniato ancor piu’ fragorosamente dall’altra favorita di questa gara, la pluricampionessa del mondo Zhao Yinghui, soltanto 37/a e tradita dalla fragilita’ nervosa. Di lei ha fatto meglio l’azzurra Valentina Turisini, piazzatasi 28/a.

Male l’azzurra Jenny Pagliaro nel sollevamento pesi, nella categoria 48 kg.: non e’ riuscita a sollevare il bilanciere in nessuno dei tre tentativi allo slancio. Intanto e’ giallo Aguero: la pallavolista italo-cubana, partita per Cuba per assistere la madre gravemente malata, e’ tornata indietro, a Pechino, dopo i problemi di visto che l’avevano bloccata in Germania. Adesso ha ottenuto il ’via libera’ ed e’ di nuovo in partenza. Buone notizie dal tiro a volo: al momento, dopo le prime due serie di piattelli, l’azzurro Giovanni Pellielo e’ solo al comando con 50/50, davanti all’indiano Singh (49) e all’australiano Diamond (48).


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: