Poster un message

En réponse à :
EU-ROPA. ITALIA. La Legge dei nostri "Padri" e delle nostre "Madri" è la COSTITUZIONE

VISITA DEL PAPA ALL’UNIVERSITA’ DI ROMA. REVOCARE L’INVITO !!! BASTA CON GLI INCIUCI E LA CECITA’. LA "SAPIENZA" NON E’ LA CASA NE’ DI "MAMMASANTISSIMA" NE’ DI "BONIFACIO VIII" - di Federico La Sala

"già in novembre avevo rivolto al rettore della Sapienza una lettera aperta, nella quale esponevo le ragioni della mia indignazione per un invito a tenere una lectio magistralis che mi appariva del tutto inappropriata " (Marcello Cini)
jeudi 17 janvier 2008 par Maria Paola Falchinelli


COSTITUZIONE ITALIANA E CHIESA CATTOLICO-ROMANA.
Per un ri-orientamento teologico-politico e antropologico !!!
di Federico La Sala (Libertà - quotidiano di Piacenza, 08.06.2006, p. 35)
Il 60° anniversario della nascita della Repubblica italiana e dell’Assemblea Costituente, l’Avvenire (il giornale dei vescovi della Chiesa cattolico-romana) lo ha commentato con un “editoriale” di Giuseppe Anzani, titolato (molto (...)

En réponse à :

> VISITA DEL PAPA ALL’UNIVERSITA’ DI ROMA. REVOCARE L’INVITO !!! ---- L’« AMBASCIATA ». Ieri il nuovo invito del rettore Luigi Frati, affinché la visita si svolga in un prossimo futuro.

vendredi 22 janvier 2010

L’« AMBASCIATA »

E la Sapienza rilancia l’invito a Ratzinger *

Due anni fa il « gran rifiuto » dell’Università « La Sapienza » alla visita di Benedetto XVI. Ieri il nuovo invito del rettore Luigi Frati, affinché la visita si svolga in un prossimo futuro. Il numero uno del più importante ateneo romano - oltre che tra i più prestigiosi d’Europa - affida l’invito al cardinale vicario, Agostino Vallini, che lo accoglie con un sorriso e che, al termine della Messa celebrata nella Cappella dell’Università, lo commenta con i giornalisti presenti. « Non posso decidere io naturalmente, ma so che il Santo Padre, come pastore, ama Roma e tutte le sue realtà. Quando riceverà un invito ufficiale, valuterà ».

Il 17 gennaio 2008 papa Ratzinger avrebbe dovuto tenere un discorso alla « Sapienza » in occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico, ma rinunciò per motivi di sicurezza dopo le forti proteste di gruppi minoritari di studenti, cui si era aggiunta anche l’esplicita contrarietà di alcuni docenti. « Quello che il Papa aveva preparato per quell’occasione - ha ricordato ieri Vallini - era un discorso di alta cultura che certamente può unire, mai dividere. La parola del Papa - ha sottolineato - unisce sempre, non divide mai ».

Rivolgendo il suo saluto di benvenuto prima della Messa celebrata per inaugurare il nuovo portone e il nuovo piazzale antistante la Cappella universitaria, il rettore Frati aveva rinnovato l’invito al Papa « a venire in questa Cappella per celebrare la Messa e ad incontrare in Aula Magna i ricercatori, i giovani, gli studenti ». Un ulteriore segnale di amicizia che si aggiunge a quelli dei mesi scorsi, da quando Frati è alla guida dell’ateneo romano.

E proprio pensando ai giovani, il cardinale Vallini ha anche risposto ad alcune domande dei giornalisti presenti sul necessario raccordo tra studio e lavoro. « Noi ci auguriamo - ha detto - che in questo momento così difficile si possano aprire strade di inserimento per l’esercizio di un diritto fondamentale » qual è quello del lavoro. « È una grande pena - ha proseguito - non riuscire ancora ad offrire lavoro ad ogni giovane dopo tanti anni di studio, di sacrifici ». L’inserimento dignitoso, ha concluso, è « un sacrosanto diritto di tutti i cittadini ».

* Avvenire, 22 gennaio 2010


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :