Inviare un messaggio

In risposta a:
Sanità

Centocinquantatré medici con alta specializzazione, lo scandalo dell’Ospedale di Vibo Valentia - di Gian Antonio Stella, sul Corsera

lunedì 14 gennaio 2008 di Emiliano Morrone
I numeri choc della struttura nota per la malasanità: all’Asl oltre 1.900
dipendenti
Amate il brivido? Venite a farvi ricoverare a Vibo Valentia. Dove c’è
perfino un chirurgo che s’è fatto esentare dalla sala operatoria perché ha
un debole per il vino ma è stato premiato lo stesso con l’«alta
specializzazione».
Concessa, dalla generosa Asl vibonese, alla bellezza di 153 medici. Oltre ai
primariati di serie A, a quelli di serie B, alle direzioni varie...
La più alta densità planetaria di (...)

In risposta a:

> Centocinquantatré medici con alta specializzazione, lo scandalo dell’Ospedale di Vibo Valentia - di Gian Antonio Stella, sul Corsera

martedì 28 ottobre 2008
Mi chiamo Michele Russo e mi chiedo come mai questi criminali senza scrupoli ancora non sono in prigione, per consumare meritatamente il resto della lora vita dietro le sbarre. Poichè con la loro avarizia e la loro ingiusta ambizione hanno rovinato la salute - nel senso più esteso della parola - di quasi l’intera comunità, nonchè il prestigio, l’onore e il decoro della città. Uso volutamente questa espressione perchè conosco molto bene cosa dice l’art. 32 della Costituzione e non a caso desidero far ricordare: "La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana". Riflettendo bene sul primo comma di questo articolo, riscontriamo nei fatti l’esatto contrario di questo principio; che principio non è, ma è la LEGGE, che quotidianamente viene calpestata, derisa e umiliata da coloro i quali sono al potere e lo gestiscono iniquamènte alla maniera di "Erode". E’ per questo che a tutti i cittadini italiani dico: facciamo sì che tutti coloro i quali occupano Ruoli di Potere rispettino rigorosamente la LEGGE conformandosi con il lori singoli comportamenti ad ESSA.

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: