Inviare un messaggio

In risposta a:
Strategie

Melchiorre Gerbino, Federico La Sala o Luigi Lombardi Vallauri? Un pezzo che dimostra la buona fede della Voce e la sua piccola intenzione di garantire un certo, anche pericoloso, pluralismo

Sul Novecento, anche recente, una summa di fatti e pensieri, congetture e opinioni
lunedì 24 ottobre 2005 di Emiliano Morrone
di Melchiorre Gerbino
Giovanni XXIII, ’Il Papa Buono’, all’anagrafe Angelo Roncalli,fu colui che imbastì l’affare che avrebbe sbilanciato gli equilibri del mondo da com’erano stati stabiliti a Yalta. In occasione delle elezioni presidenziali USA del 1960, ’Il Papa Buono’ avrebbe fatto riversare sul candidato John F.Kennedy tutto il ’voto cattolico’, cioè il voto di quei cittadini statunitensi di confessione cattolica che sottoponendosi alla pratica della ’confessione’ finiscono per essere (...)

In risposta a:

> Melchiorre Gerbino, Federico La Sala o Luigi Lombardi Vallauri? Un pezzo che dimostra la buona fede della Voce e la sua piccola intenzione di garantire un certo, anche pericoloso, pluralismo

mercoledì 2 novembre 2005

Caro Federico,

la fede in Cristo non è un’opinione senza importanza che possiamo benissimo tenere nascosta nel cassetto, perchè è possibilissimo vivere senza conoscerla o senza prendere posizione di fronte ad essa, come accade per innumerevoli questioni facoltative.

Una rivelazione in atto, un Dio fatto uomo, la morte sconfitta, il male guaribile, la felicità eterna offerta: tutto questo dobbiamo gridarlo sui tetti (Mt 10,27)

Tre elementi comuni caratterizzano i racconti della risurrezione: l’iniziativa (Gesù interviene per primo, si fa vedere, prende l’iniziativa dell’incontro), il riconoscimento (in un primo momento i discepoli non lo riconoscono), la missione ! Gesù si fa riconoscere per mettere i suoi in cammino. Dà una MISSIONE DI EVANGELIZZAZIONE :"Andate, insegnate..." Si tratta di portare un messaggio di cui egli è il centro e il cui argomento è l’instaurazione del regno di Dio.

Quindi, secondo me, GUAI ALLA CHIESA SE NON PREDICASSE IL VANGELO !!

Questa evangelizzazione, naturalmente, è contraria alle tesi di quei filosofi atei, da te elencati (Marx, Freud, Nietzsche) del XIX secolo, (che Paul Ricoeur ha giustamente definito "i maestri del sospetto") che sostenevano, invece, che l’atteggiamento religioso è un "oppio" che gli uomini hanno inventato per dimenticare la loro sfortuna, la "nevrosi" collettiva di una umanità ancora infantile.

La Chiesa non ignora le formidabili dimensioni della sua missione di evangelizzazione, sa d’essere seme, d’essere fermento, d’essere sale e luce del mondo. La Chiesa avverte la sbalorditiva novità del tempo moderno, ma si affaccia sulle vie della storia con fiducia e dice agli uomini :io ho ciò che voi cercate, ciò di cui voi mancate.

Nessuno è estraneo al suo cuore. Nessuno è indifferente per il suo ministero. Nessuno le è nemico, che non voglia egli stesso esserlo...


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: