Poster un message

En réponse à :
La delegazione italiana esprime "stupore"...

INTOLLERANZA E XENOFOBIA. ONU : VERGOGNA ITALIA !!! Una ferma condanna dell’Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Louise Arbour - a cura di pfls

mardi 3 juin 2008 par Maria Paola Falchinelli
[...] "In Europa sono fattore di enorme preoccupazione le politiche repressive, così come gli atteggiamenti xenofobi e intolleranti, nei confronti dell’immigrazione clandestina e delle minoranze
neglette - ha detto Arbour nel suo intervento, riportato dal sito dell’Acnur - Esempio di queste politiche e di questi atteggiamenti sono la recente decisione del governo italiano di rendere reato l’immigrazione clandestina e i recenti attacchi contro campi rom a Napoli e Milano" [...] (...)

En réponse à :

> INTOLLERANZA E XENOFOBIA. ONU : VERGOGNA ITALIA !!! Una ferma condanna dell’Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Louise Arbour ---- Ormai ne parlano tutti. L’Italia è sulla bocca di mezzo mondo da quando Berlusconi è tornato al potere. E non per i nostri meriti. Così dopo le critiche arrivate dalla Spagna, dopo il dibattito straordinario voluto dal Parlamento europeo, dopo il rapporto annuale di Amnesty International e perfino le critiche del Vaticano, ora tocca alle Nazioni Unite.

lundi 2 juin 2008


-  Italia, la vergogna del mondo Anche l’Onu ci accusa : xenofobi
-  Finocchiaro : « Il governo rifletta »

Ormai ne parlano tutti. L’Italia è sulla bocca di mezzo mondo da quando Berlusconi è tornato al potere. E non per i nostri meriti. Così dopo le critiche arrivate dalla Spagna, dopo il dibattito straordinario voluto dal Parlamento europeo, dopo il rapporto annuale di Amnesty International e perfino le critiche del Vaticano, ora tocca alle Nazioni Unite. L’Alto commissario Onu per i diritti umani Louise Arbour ha stigmatizato lunedì la « recente decisione del governo italiano di rendere reato l’immigrazione illegale » ed i recenti attacchi contro i Rom.

A Ginevra si sta infatti tenendo in queste ore un Consiglio delle Nazioni Unite proprio sul tema dei diritti umani. E quando ha preso la parola la commissaria Arbour non ha esitato a puntare il dito contro « le politiche repressive, così come gli atteggiamenti xenofobi e intolleranti, contro l’immigrazione irregolare e minoranze indesiderate ». Per lei, e per tutto l’Onu, « sono una seria preoccupazione ». Come esempio, la Arbour, purtroppo cita proprio il nostro Paese : « Esempi di queste politiche ed atteggiamenti - ha proseguito infatti - sono rappresentati dalla recente decisione del governo italiano di rendere reato l’immigrazione illegale e dai recenti attacchi contro i campi rom a Napoli e Milano ».

Tra le altre “maglie nere” assegnate dalla commissaria Arbour ci sono il Sudafrica ed i recenti attacchi contro gli stranieri, la Somalia e la Birmania. Niente male come compagnia.

Immediata la replica del centrodestra. Per il ministro Calderoli « l’Onu e il suo commissario dovrebbero pensare non ai diritti di chi entra illecitamente in un paese, ma ai diritti dei cittadini di un paese, loro associato, dove questi diritti vengono regolarmente calpestati proprio da parte di chi entra illegalmente e che spesso proviene da paesi che delle Nazioni Unite se ne sono spesso fregati o le hanno dileggiate ». Grida al complotto la deputata Pdl Isabella Bertolini : « È molto strano che tutti stiano, dalla mattina alla sera, a controllare cosa succede in Italia : c’è qualcuno - sostiene - che evidentemente soffia sul fuoco, con l’intento di screditare il nostro Paese. Quando finalmente gli italiani, a larga maggioranza, decidono democraticamente di dotarsi di un governo che agisce subito e non si perde in chiacchiere - aggiunge - si scatena la delegittimazione dall’estero ».

Invita a riflettere, invece, la capogruppo del Pd al Senato Anna Finocchiaro : « È necessario fare attenzione a non oltrepassare i limiti di convivenza e di umanità e le parole della Chiesa e delle Nazioni Unite devono servire a tutti da monito. Del resto - aggiunge - già ieri erano venute in tal senso importanti parole da parte del capo dello Stato : è necessario affrontare il tema della sicurezza con serietà e civiltà. Noi pensiamo che il reato di immigrazione clandestina sia sbagliato, se la Chiesa e le Nazioni Unite pensano la stessa cosa, forse - conclude la capogruppo del Pd al Senato - è il caso che la maggioranza compia una riflessione profonda ».

* l’Unità, Pubblicato il : 02.06.08, Modificato il : 02.06.08 alle ore 18.38


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :