Poster un message

En réponse à :
Italia. Campania...

PAGANI (SALERNO). Con una indagine-lampo, proprio nel giorno dei funerali del tenente Marco Pittoni, i suoi colleghi sono riusciti a catturare tre dei quattro autori della rapina all’ufficio postale - a cura di pfls

samedi 7 juin 2008 par Maria Paola Falchinelli
[...] La figura dell’ufficiale ucciso è stata ricordata dall’altare anche dal pm di Nocera Amedeo Sessa : "Per me ieri è stato il giorno più triste, oggi però mi sento meglio perché ho visto in faccia i tuoi assassini. Sono tre, un altro lo troveremo. Li abbiamo incastrati grazie al grande sforzo dei colleghi di Marco. Mi impegno e te lo giuro, ma ora devi solo riposare in pace". Sotto una pioggia battente, oltre un migliaio di persone hanno atteso l’uscita del feretro. La bara è stata (...)

En réponse à :

> PAGANI (SALERNO). Con una indagine-lampo, proprio nel giorno dei funerali del tenente Marco Pittoni, i suoi colleghi sono riusciti a catturare tre dei quattro autori della rapina all’ufficio postale - E’ stato arrestato a Torre Annunziata (Napoli) il quarto uomo della banda dei rapinatori che l’altro giorno ha ucciso a Pagani (Salerno) il tenente dei carabinieri, Marco Pittoni. Si chiama Gennaro Carotenuto, 36 anni ed è già noto alle forze dell’ordine (Ansa).

dimanche 8 juin 2008

Ansa » 2008-06-08 20:06

CARABINIERE UCCISO, ARRESTATO IL QUARTO RAPINATORE

NAPOLI - E’ stato arrestato a Torre Annunziata (Napoli) il quarto uomo della banda dei rapinatori che l’altro giorno ha ucciso a Pagani (Salerno) il tenente dei carabinieri, Marco Pittoni. Si chiama Gennaro Carotenuto, 36 anni ed è già noto alle forze dell’ordine. I carabinieri del comando provinciale di Salerno e quelli di Torre Annunziata hanno perlustrato per l’intera giornata la zona vesuviana, costringendo l’uomo alla resa.

LETTERA A MADRE, CONVIVO CON INCERTEZZA

"Ogni carabiniere impara a vivere con l’incertezza". E’ l’incipit di una lettera inviata pochi giorni fa alla madre da Marco Pittoni, l’ufficiale dei carabinieri ucciso nel Salernitano nel tentativo di sventare una rapina, e letta questo pomeriggio in chiesa a Villarios dalla sorella durante i funerali. E’ stato uno dei momenti più carichi di emozione della cerimonia, alla quale hanno partecipato oltre mille persone : l’ultimo saluto al militare-eroe prima della sepoltura nel cimitero del paese. Nella lettera il giovane carabiniere spiegava di essere consapevole dei rischi del suo mestiere, di aver imparato a convivere con l’incertezza del domani e spronava sua mamma ad essere forte. "Non cedere allo sconforto qualunque cosa succeda" : queste le ultime parole, quasi un presagio dell’imminente tragedia, scritte da Marco a sua madre.


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :